Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 28 giugno 2017
 
 
Articolo di: sabato, 11 marzo 2017, 9:47 m.

Bancarella, i magnifici sei in finale

In anche il novarese Alessandro Barbaglia

NOVARA - E’ partito all’ombra della Cupola antonelliana l’atto conclusivo dell’edizione numero 65 del “Premio Bancarella”. Ieri pomeriggio, nell’auditorium “Fratelli Olivieri” del Conservatorio “Cantelli”, la lunga e spasmodica attesa è finalmente terminata e sono stati svelati i sei finalisti (e le loro fatiche letterarie) che si contenderanno il successo finale il prossimo 16 luglio a Pontremoli. Fra loro anche un nome e un volto giovane della cultura locale. Quello di Alessandro Barbaglia (nella foto), che con il suo romanzo d’esordio, “La locanda dell’ultima solitudine” (edito da Mondadori), ha ottenuto questo prestigioso riconoscimento.
Gli altri “finalisti” sono la cagliaritana Cristina Caboni, autrice de “Il giardino dei fiori segreti” (Garzanti); il padovano Matteo Strukul, che ha proposto con il suo “I Medici” (Newton Compton) un nuovo capitolo del romanzo a sfondo storico; la veronese Valeria Benatti, che con il suo “Gocce di
veleno” (Giunti) ha affrontato il tema della violenza sulle donne; il napoletano Lorenzo Marone con “Magari domani resto” (Feltrinelli); e infine il coreano (unico che non ha potuto presenziare alla cerimonia) Jung Myung Lee (rappresentato dal suo editor Marcella Marini), che ha trattato, nelle pagine del suo “La guardia, il poeta e l’investigatore” (Sellerio), il tema della guerra.
A fare gli onori di casa il direttore dell’Istituto musicale novarese Renato Meucci, seguiti dai saluti istituzionali: in primis Alessandro Canelli sindaco di Novara, e la collega di Pontremoli, Lucia Baracchini. Con loro era presente anche la coordinatrice del “Circolo dei lettori” di Novara Paola Turchelli. E poi quelli che consentono al “Bancarella” di... andare avanti, cominciando dal vicepresidente della Fondazione “Città del Libro” Gianni Tarantola. Per finire con i librai, veri protagonisti di un premio ormai entrato nella tradizione, che per Novara si è identificato (e si identifica ancora oggi) in Ottavio Lazzarelli e sua moglie, con la loro libreria adiacente il teatro “Coccia”.
Svelati i “finalisti” e i loro lavori, “degustati” come un ottimo vino da parte di padrini e madrine i loro lavori, spetta ora ai lettori acquirenti l’ultimo giudizio...

Luca Mattioli

Articolo di: sabato, 11 marzo 2017, 9:47 m.

Dal Territorio

Novara-Da Costa: siamo ai saluti

Novara-Da Costa: siamo ai saluti
NOVARA - Il Novara Calcio è pronto a salutare il suo capitano. Questa settimana dovrebbe concretizzarsi il passaggio di David Da Costa al Lugano. Un mese fa i primi abboccamenti, con alcune dichiarazioni del procuratore del portiere elvetico, che aveva dichiarato alla Rsi l’apprezzamento del presidente ticinese Renzetti nei confronti del suo assistito. Allora,(...)

continua »

Altre notizie

Donna scippata e ferita ad Arona

Donna scippata e ferita ad Arona
ARONA, Scippo l’altra notte ad Arona, nel Novarese. L’episodio si è registrato in corso Repubblica una ventina di minuti dopo le 4. Un malvivente ha avvicinato all’improvviso una donna, strappandole la borsetta e fuggendo quindi a piedi. La donna, una 38enne residente proprio ad Arona, a seguito dello strappo è caduta a terra, rimediando una serie di(...)

continua »

Altre notizie

Week end ricco di eventi a Novara

Week end ricco di eventi a Novara
NOVARA – Weekend ricco di eventi a Novara. Alle 10 di domani, sabato 13 maggio, è in programma l’inaugurazione della Fiera Campionaria che rimarrà allestita in viale Kennedy fino al 21 maggio. Tante e interessanti come sempre le realtà presenti: ci sarà anche il Corriere di Novara con un suo stand e tanti eventi e incontri. Sempre domani il Lions(...)

continua »

Altre notizie

Laghi: quattro vele per l’alto Verbano e Orta

Laghi: quattro vele per l’alto Verbano e Orta
Novità per la “Guida blu”, che certifica il meglio dei mari e dei laghi italiani,  realizzata da Legambiente e Touring Club italiano. Quest’anno le località marine e lacustri sono state raggruppate in comprensori turistici, e non assegnando le tradizionali vele ai singoli comuni, perché «chi va in vacanza non si ferma al confine(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top