Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 15 dicembre 2017
 
 
Articolo di: sabato, 11 marzo 2017, 9:47 m.

Bancarella, i magnifici sei in finale

In anche il novarese Alessandro Barbaglia

NOVARA - E’ partito all’ombra della Cupola antonelliana l’atto conclusivo dell’edizione numero 65 del “Premio Bancarella”. Ieri pomeriggio, nell’auditorium “Fratelli Olivieri” del Conservatorio “Cantelli”, la lunga e spasmodica attesa è finalmente terminata e sono stati svelati i sei finalisti (e le loro fatiche letterarie) che si contenderanno il successo finale il prossimo 16 luglio a Pontremoli. Fra loro anche un nome e un volto giovane della cultura locale. Quello di Alessandro Barbaglia (nella foto), che con il suo romanzo d’esordio, “La locanda dell’ultima solitudine” (edito da Mondadori), ha ottenuto questo prestigioso riconoscimento.
Gli altri “finalisti” sono la cagliaritana Cristina Caboni, autrice de “Il giardino dei fiori segreti” (Garzanti); il padovano Matteo Strukul, che ha proposto con il suo “I Medici” (Newton Compton) un nuovo capitolo del romanzo a sfondo storico; la veronese Valeria Benatti, che con il suo “Gocce di
veleno” (Giunti) ha affrontato il tema della violenza sulle donne; il napoletano Lorenzo Marone con “Magari domani resto” (Feltrinelli); e infine il coreano (unico che non ha potuto presenziare alla cerimonia) Jung Myung Lee (rappresentato dal suo editor Marcella Marini), che ha trattato, nelle pagine del suo “La guardia, il poeta e l’investigatore” (Sellerio), il tema della guerra.
A fare gli onori di casa il direttore dell’Istituto musicale novarese Renato Meucci, seguiti dai saluti istituzionali: in primis Alessandro Canelli sindaco di Novara, e la collega di Pontremoli, Lucia Baracchini. Con loro era presente anche la coordinatrice del “Circolo dei lettori” di Novara Paola Turchelli. E poi quelli che consentono al “Bancarella” di... andare avanti, cominciando dal vicepresidente della Fondazione “Città del Libro” Gianni Tarantola. Per finire con i librai, veri protagonisti di un premio ormai entrato nella tradizione, che per Novara si è identificato (e si identifica ancora oggi) in Ottavio Lazzarelli e sua moglie, con la loro libreria adiacente il teatro “Coccia”.
Svelati i “finalisti” e i loro lavori, “degustati” come un ottimo vino da parte di padrini e madrine i loro lavori, spetta ora ai lettori acquirenti l’ultimo giudizio...

Luca Mattioli

Articolo di: sabato, 11 marzo 2017, 9:47 m.

Dal Territorio

Igor Volley, brutto esordio in Champions

Igor Volley, brutto esordio in Champions
TREVISO - Esordio amaro in Champions per la Igor Novara uscita sconfitta dal PalaVerde di Treviso in 4 set da una Imoco Conegliano che, in formato Europa, si è dimostrata nettamente superiore. Certo una bella mano gliel'ha data la squadra azzurra, in campo per tre set, quelli persi, giocati senza nerbo, con un atteggiamento totalmente non consono all’impegno, fallosa(...)

continua »

Altre notizie

Omicidio Gennari: confermati i 18 anni anche in Appello

Omicidio Gennari: confermati i 18 anni anche in Appello
NOVARA, 18 anni anche in secondo grado a Torino, in Appello, per Nicola Sansarella, il quarantunenne novarese, ex tifoso del Novara calcio, accusato dell'omicidio dell'amico. L'uomo è accusato di aver ucciso l'amico Andrea Gennari e di averlo poi sepolto insieme a un altro soggetto nei boschi posti intorno a Santa Rita, nell'area non distante dalla sede del centro di smistamento delle(...)

continua »

Altre notizie

Weekend sulle piste del Rosa

Weekend sulle piste del Rosa
MACUGNAGA -Per gli appassionati dello sci, impianti aperti ai piedi del Rosa. Con il weekend di Sant’Ambrogio e dell'Immacolata, si è dato il via alla stagione sciistica. Sole e condizioni ottimali per questo atteso ponte di vacanza sulla neve che ha favorito l’arrivo di molti turisti. Per il primo giorno l’apertura è stata limitata alla prima seggiovia: il tratto(...)

continua »

Altre notizie

Donna cade dal balcone, è in Rianimazione

Donna cade dal balcone, è in Rianimazione
ARONA - Una donna precipita dal balcone e finisce in ospedale, indagano i carabinieri di Arona. Una cittadina marocchina di 32 anni,  sabato, è caduta dal balcone di una palazzina di via Vittorio Veneto per cause ancora da chiarire. Molto probabilmente un incidente all’origine del fatto. Forse la donna è caduta mentre si trovava a svolgere alcuni lavori di pulizia(...)

continua »

Altre notizie

^ Top