Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
giovedì, 21 settembre 2017
 
 
Articolo di: giovedì, 16 marzo 2017, 10:57 m.

Autotrasporto, Confartigianato e CNA incontrano il Prefetto

"Il settore affronta da tempo una crisi drammatica"


NOVARA - Oggi, giovedì 16 marzo, a seguito della proclamazione da parte di Unatras - il coordinamento unitario cui aderiscono Confartigianato Trasporti, CNA-Fita, Assotir, Fai, Fiap, Sna Casa e Unitai -  di una giornata di mobilitazione nazionale dell'autotrasporto, prevista sabato 18 marzo, Confartigianato Imprese Piemonte Orientale e CNA Piemonte Nord  incontreranno il prefetto di Novara, Francesco Paolo Castaldo, per illustrare la situazione dell’autotrasporto nelle province del Piemonte Orientale (Novara, Vercelli, Verbano Cusio Ossola) e le motivazioni della mobilitazione promossa da UNATRAS, da ricercare nella  mancata risposta del governo sui principali problemi del settore; fra questi la determinazione mensile dei costi indicativi di esercizio dei diversi servizi di autotrasporto; l’assunzione di iniziative per garantire  trasparenza e regolarita’ del mercato nazionale e internazionale dei trasporti; il rilancio e la messa a regime del portale della regolarità dell’autotrasporto, gestito dall’Albo nazionale; azioni di contrasto efficaci e coordinate con quelle di altri paesi europei contro la concorrenza estera sleale e illegale e contro qualsiasi forma di abusivismo; sanzioni effettive e norme disincentivanti per chi non rispetta i i tempi di pagamento dei servizi di trasporto; lo sblocco del rilascio delle autorizzazioni per i trasporti eccezionali, semplificando gli adempimenti a carico delle imprese; il pieno funzionamento delle Motorizzazioni Civili.

Come sottolineano da Confartigianato e CNA "il settore dell’autotrasporto affronta da tempo una crisi drammatica, che sembra essere senza fine; un momento di difficoltà che colpisce le imprese e, di fronte al quale, servono interventi precisi, come quelli evidenziati nelle richieste avanzate al Governo. I dati della crisi sono drammatici, con un crollo delle movimentazioni del 35% e la perdita di centinaia di imprese e posti di lavoro. Una situazione insostenibile che richiede più attenzione per un comparto essenziale dell’economia del nostro Paese e, soprattutto, il rispetto degli impegni presi".

Articolo di: giovedì, 16 marzo 2017, 10:57 m.

Dal Territorio

Spezia -Novara 1-0

Spezia -Novara  1-0
Trasferta negativa in terra ligure per il Novara che perde di misura a La Spezia. Decide un gol di Marilungo che sfrutta al meglio un calcio d'angolo. Il Novara presobil gol non riesce a rendersi pericoloso per tutto il primo tempo. Nella ripresa gli azzurri dimostrano più intraprendenza e creano un paio di palle gol senza però trovare la rete. Il risultato non cambia e per(...)

continua »

Altre notizie

Nebbiuno: 'accudiva' 43 piante di marijuana alte due metri, arrestato

Nebbiuno: 'accudiva' 43 piante di marijuana alte due metri, arrestato
NEBBIUNO, Sorpreso a coltivare piantine di marijuana e arrestato dai Carabinieri di Lesa. E' successo a Nebbiuno, nel Novarese. Nell’ambito di servizi di controllo del territorio, i Carabinieri di Lesa hanno tratto in arresto, nella giornata di ieri 20 settembre, un italiano del posto, F.G., classe 1969, già conosciuto dalle Forze dell'Ordine, resosi responsabile del reato(...)

continua »

Altre notizie

Domenica a Novara la prima “Pedalata Cicli storici”

Domenica a Novara la prima “Pedalata Cicli storici”
NOVARA - Si svolgerà domenica 24 settembre la prima edizione della  “Pedalata Cicli storici”  organizzata dalla Pro loco Novara con il patrocinio del Comune e dell’Agenzia turistica locale della Provincia di Novara. La pedalata prevede il ritrovo in piazza Gramsci alle 8, quindi la partenza alle 9.30 per Olengo, Terdobbiate, Cascina Barzè,(...)

continua »

Altre notizie

Riso, «indispensabile essere uniti»

Riso, «indispensabile essere uniti»
SAN PIETRO MOSEZZO - «Siamo in un mercato ormai globale. L’Italia non è l’unico Paese che produce riso, e nemmeno l’unico che produce buon riso. Per questo dobbiamo imparare a “venderci” meglio e a mantenere una filiera che negli anni ha sempre saputo distinguersi per unità: solo così usciremo dal guado legato alla nuova politica agricola(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top