Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 23 febbraio 2018
 
 
Articolo di: venerdì, 09 febbraio 2018, 3:46 p.

Auricolari e microcramere all'esame per la patente: 4 denunce

Operazione della Polizia stradale di Novara

NOVARA, La Polizia di Stato di Novara ha fermato quattro candidati, muniti di strumentazione tecnologica idonea a ricevere le risposte corrette da remoto, durante l’esame teorico per il conseguimento della patente di guida.

Ad effettuare l’operazione è stata la Polizia Stradale di Novara, a seguito di un servizio specifico di controllo al locale Ufficio della Motorizzazione Civile, dove si sarebbe tenuta una sessione d’esame teorica per il conseguimento della patente di guida, che ha portato ad identificare e denunciare 4 cittadini extracomunitari: O.K. di 44 anni, F.S. di 41, A.A. di 31 e M.M. di 23, poiché trovati in possesso di strumentazione tecnica (microcamere e microauricolari) finalizzata ad ottenere fraudolentemente le risposte esatte ai quiz dell’esame.

In particolare, hanno attirato l’attenzione degli operatori due di essi: il primo, che superava brillantemente l’esame con un solo errore, nonostante avesse manifestato in precedenza notevoli difficoltà anche ad inserire il proprio codice fiscale necessario per iniziare lo stesso, ed un secondo, che terminava la prova con esito positivo in metà del tempo concesso agli altri candidati (quindi circa 15 minuti), senza commettere neppure un errore.  Gli altri due denunciati venivano invece bloccati fuori dagli Uffici della Motorizzazione: uno in procinto di allontanarsi in quanto avvisato da terzi della presenza dei controlli espletati dalla Polizia e l’altro poiché, a seguito dell’agitazione dimostrata nel corso della perquisizione, veniva trovato in possesso di microcamere e cellulari incollati a capi d’abbigliamento, utilizzabili per il superamento dell’esame. In particolare l'uomo, una volta sorpreso ad indossare una microcamera a forma di bottone posta sulla camicia, alimentata da una batteria fissata tra le scapole e collegata con un modem wi-fi, si rendeva apparentemente disponibile a far individuare il suo complice posto all’esterno ma, una volta fuori dalla struttura, tentava poi di darsi alla fuga, usando violenza e resistenza nei confronti di due operatori di polizia che, con non poche difficoltà, riuscivano poi a bloccarlo solo dopo 10 minuti di colluttazione, anche grazie all’ausilio di un passante. Per questo motivo è stato tratto in arresto per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate e messo a disposizione dell’Autorità giudiziaria per il giudizio per direttissima che si è tenuto questa mattina, in Tribunale a Novara, a seguito del quale è stato condannato alla pena di sei mesi di reclusione. Sono attualmente in corso ulteriori accertamenti utili all’identificazione dei complici degli indagati. 

mo.c.

Articolo di: venerdì, 09 febbraio 2018, 3:46 p.

Dal Territorio

Rubate le offerte per la Caritas

Rubate le offerte per la Caritas
ROMENTINO - È successo ancora. Un anno fa ignoti avevano scassinato la cassetta per le offerte collocata accanto al presepe in chiesa parrocchiale. Questa volta è accaduto in occasione della mostra proposta dal Gruppo Filatelico Romentinese nel 160° anniversario dell’apparizione di Nostra Signora di Lourdes: fino al 28 febbraio la cappella del Santissimo Sacramento(...)

continua »

Altre notizie

Volley la Igor conquista la Coppa Italia

Volley la Igor conquista la Coppa Italia
Grande Igor Volley a Bologna. Contro Conegliano conquista la Coppa Italia imponendosi per 3 a 1. Dopo la Supercoppa italiana arriva anche il secondo sigillo per le novaresi. Sul Corriere di Novara di lunedì 19 febbraio cronaca e commenti del trionfo azzurro.  Foto www.agilvolley.com 

continua »

Altre notizie

Nabucco al Teatro Coccia chiude il cartellone Opera e Balletto

Nabucco al Teatro Coccia chiude il cartellone Opera e Balletto
NOVARA - Ultimo appuntamento del cartellone Opera e Balletto per la stagione 2017/2018 del Teatro Coccia di Novara.  Venerdì 23 febbraio alle 20.30 e domenica 25 alle 16 andrà in scena "Nabucco" di Giuseppe Verdi, opera prodotta da Fondazione Teatro Coccia.   L’opera è diretta dal maestro Gianna Fratta (nella foto). Regia, scene, costumi e luci sono(...)

continua »

Altre notizie

Il territorio ribadisce il no a Shell

Il territorio ribadisce il no a Shell
«In questa fase solo “ascolto” del terreno, nessuna attività perforativa sul territorio; un contributo importante alla ricerca scientifica (possibili collaborazioni con Università); impatto ambientale pressoché nullo grazie a tecnologie all’avanguardia. E ancora: non più di 3-4 mesi, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni per(...)

continua »

Altre notizie

^ Top