Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
giovedì, 27 luglio 2017
 
 
Articolo di: giovedì, 06 aprile 2017, 5:53 p.

Arrivi e presenze a Novara e provincia: brusca frenata

I dati sui flussi turistici dell'Agenzia turistica locale

NOVARA - «I dati dei flussi turistici evidenziano una flessione, ma tuttavia non devono essere letti in modo assolutamente negativo». Questo il commento a “caldo” di Maria Rosa Fagnoni, presidente dell’Atl (Agenzia turistica locale) della Provincia di Novara dopo la diffusione da parte della Regione Piemonte nella giornata di ieri del tradizionale “Focus”, ossia il rapporto annuale sullo stato del turismo. Numeri che evidenziano, a fronte un incremento nell’area subalpina del 2,7% negli arrivi e del 2,4% per quanto riguarda le presenze, nel Novarese una diminuzione invece rispettivamente dell’1,8% e del 6,8%. Tanto per rimanere nelle nostre zone, l’area del Distretto dei laghi ha fatto registrare invece un +1,4% negli arrivi e un +3,6% nelle presenze.
Per Fagnoni non bisogna dimenticare, solo per fare un esempio, «che siamo reduci da un biennio, legato in prima battuta ad Expo e a tante iniziative collaterali, che ci aveva consentito di raggiungere picchi elevati, caratterizzati addirittura da un +22%». Rispetto al 2015 la performance negativa dello scorso anno è riconducibile, in prima battuta, al comparto alberghiero (negli altri è stata registrata invece una sostanziale tenuta) e alla città capoluogo soprattutto, mentre le altre zone le differenze sono inferiori.
Diverse possono essere le cause, ma la presidente dell’Atl punta in particolare un indice accusatorio nei confronti dei cosiddetti “Airbnv”, quella forma di ospitalità a pagamento, magari anche solo per una notte, diventata per molti un vero e proprio business, agevolata anche dalla mancanza di una normativa specifica: «Solo in città, un’indagine da noi condotta ha permesso di “censire” qualcosa come una sessantina di queste strutture. Un “sommerso” vero e proprio - ha concluso - che, oltre a rappresentare un danno dal punto di vista economico e una forma di concorrenza sleale per gli operatori del settore regolari, falsifica sotto ogni punto di vista i “numeri” e tutto ciò che riguarda i dati legati al nostro turismo ufficiale».
Luca Mattioli

Leggi di più sul Corriere di Novara di giovedì 6 aprile 2017 
 

Articolo di: giovedì, 06 aprile 2017, 5:53 p.

Dal Territorio

Novara Calcio: dieci squilli per iniziare

Novara Calcio: dieci squilli per iniziare
GRANOZZO - Dieci squilli nella “prima” del nuovo Novara. Finisce 10-1 la riedizione della sfida con il San Mauro Torinese, ancora meglio dell’anno scorso quando gli uomini di Boscaglia vinsero per 7-0. Nonostante la stanchezza per i pesanti carichi di lavoro, gli azzurri hanno mostrato un buono spirito e tanta volontà, meritandosi gli applausi dei circa 600 tifosi(...)

continua »

Altre notizie

Centenarie novaresi in festa

Centenarie novaresi in festa
NOVARA - Sono due le donne novaresi che ieri hanno tagliato traguardi di vita importanti. Una è Annamaria Gregotti che ha festeggiato  i 104 anni. Nata a Nicorvo Lomellina (Pavia) in una famiglia di agricoltori, è vissuta qui fino a 18 anni, quando si è sposata con Piero Camussone (classe 1902, originario di Giovenzana). La coppia ha avuto due figli, Enrico e(...)

continua »

Altre notizie

Midsummer, grande jazz sul lago

Midsummer, grande jazz sul lago
Primo appuntamento oggi, martedì 18 luglio, nel parco di Villa La Palazzola, con Midsummer Jazz Concerts, dal 18 al 21 a Stresa, sabato 22 e domenica 23 luglio al Teatro “Il Maggiore" di Verbania. Ad aprire la rassegna jazz, giunta alla sesta edizione e inserita nel cartellone di Stresa Festival, sono il pianista spagnolo Chano Dominguez, Horacio Fumero al contrabbasso e David(...)

continua »

Altre notizie

Lunga Notte di Arona: massima sicurezza per accogliere 25mila persone

Lunga Notte di Arona: massima sicurezza per accogliere 25mila persone
ARONA - Massima sicurezza, ma senza censura al divertimento, per la Lunga Notte del weekend. A seguito dei recenti fatti di Torino sono aumentati i controlli in occasione di manifestazione con forte afflusso di persone. E la Lunga Notte non sarà da meno. «Già dall’anno scorso sono stati messi in atto protocolli di prevenzione in modo da far svolgere con(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top