Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 20 febbraio 2017
 
 
Articolo di: venerdì, 27 maggio 2011, 1:37 p.

Arriva il Giro: il Vco si colora di rosa

Venerdì il Mottarone e l'arrivo a Macugnaga, sabato la partenza da Verbania

MACUGNAGA - Il Vco si colora di rosa. Un anno dopo la partenza da Novara il Giro d’Italia abbraccia la Provincia azzurra. Succederà venerdì 27 e sabato 28 maggio con la terzultima e la penultima tappa del Giro, un Giro che sino ad ora ha un solo splendido padrone, quell’Alberto Contador che guida la corsa dalla prima settimana e che ha un vantaggio rassicurante su tutti.

Vediamole nel dettaglio le tappe del Vco. Venerdì 27 maggio la Bergamo-Macugnaga. Il centro montano ai piedi del Monte Rosa esordisce quale traguardo di tappa del Giro, ma non è nuova al ciclismo professionistico, visto che già a fine anni 90 ospitò due prove del ‘Trofeo dello Scalatore”. Negli anni dopo Domodossola, Verbania, Novara, Cascata del Toce ed Orta ecco Macugnaga quale nuovo traguardo rosa. Da Bergamo i km da affrontare sono 209. I primi 103 sono in facile pianura, attraverso la Bergamasca, la Brianza ed il Basso Varesino, con passaggi a Monza, Saronno, Castellanza e Busto Arsizio. A Sesto Calende c’è il rifornimento. Ad Arona termina il tratto facile. Si sale a San Carlo e Ghevio, lungo la panoramica di Massino Visconti si arriva a Carpugnino dove si sale al Mottarone che sarà scalato per la quarta volta dal Giro d’ Italia dopo il 1966, il 1997 ed il 2001. 13 km e 800 di salita. Pendenza media al 6%, picco massimo al 14% (Gom di 1a categoria). Dalla vetta del Mottarone inizia la discesa verso il Cusio attraverso Armeno ed Agrano, per raggiungere Omegna, passare sul lungolago ed immettersi lungo la statale 33. A Gravellona si svolta a sinistra, si passa ad Ornavasso per il traguardo Volante. Si toccano Cuzzago, Premosello e Piedimulera dove inizia la lunga salita finale. 28 km di ascesa, una salita lunga ma non dura, con pendenza media al 3.9% e la massima al 12% in località Gozzi. L’arrivo (Gpm di III categoria) è posto il Viale Monte Rosa in località Pecetto previsto per le ore 17. Una tappa che probabilmente vivrà su una fuga di atleti a caccia del traguardo di giornata, anche se il Mottarone potrebbe chiamare in causa i grandi di classifica.

Il giorno dopo partenza alle ore 11 da Verbania, precisamente dal Tecnoparco di Fondotoce, sede della Provincia del Vco per raggiungere Sestriere (dopo lo sterrato del Colle delle Finestre) con 242 km di corsa. La tappa toccherà il km 0 di fronte al Sacrario dei Martiri di Fondotoce, Mergozzo, Gravellona Toce, Omegna e attraverso la litoranea del Lago d’ Orta lascerà il Verbano Cusio Ossola per toccare Orta, Gozzano e Borgomanero prima di deviare nel Vercellese. Tornando a Macugnaga, la strada che porta al traguardo sarà chiusa ai mezzi non accreditati sin dal mattino, per permettere ai tantissimi tifosi previsti di raggiungere il traguardo il Distretto dei laghi ha organizzato un servizio navetta (7.50 euro andata e ritorno) con partenza da Piedimulera, precisamente da Piazza dell’Industria. Il Comitato tappa fa sapere che in caso di esaurimento dei parcheggi lungo la strada la salita finale sarà chiusa al traffico anche precedentemente.

Il piano del traffico subirà delle limitazioni anche nel Novarese: la Provincia di Novara ha comunicato gli orari di chiusura delle strade nei due giorni interessati: il 27 maggio dalle 13 la S.S. 33 del Sempione, le S.P. 35 Arona San Carlo-Ghevio, 34 dell’Alto Vergante, 39 delle Due Riviere e 42 Armeno- Omegna sino a 5 minuti dopo il passaggio delle auto di fine corsa, e dalle 12 la S.P. 41 del Mottarone nei comuni di Castelletto Sopra Ticino, Dormelletto, Arona,Pisano,Nebbiuno, Massino Visconti e Armeno. Il 28 maggio chiusura totale dalle 10.30 delle S.P. 229 del Lago d’Orta e 142 Biellese.

Gianluca Trentini

Articolo di: venerdì, 27 maggio 2011, 1:37 p.

Tags: giro d`italia

Dal Territorio

Il Novara Calcio ha trovato l’equilibrio

Il Novara Calcio ha trovato l’equilibrio
NOVARA - E adesso non parlate di play off. Anche se la classifica del Novara, ad oggi, direbbe il contrario, con tre punti di distanza da quel fatidico ottavo posto, attualmente occupato dall’Entella, e ben sei lunghezze di vantaggio sulla zona rischio. C’è ancora tanta strada da pedalare, come si dice in gergo ciclistico, e per gli uomini di Boscaglia(...)

continua »

Altre notizie

Donna derubata nell’area parcheggio del Santuario di Boca

Donna derubata nell’area parcheggio del Santuario di Boca
BOCA, Ladri in azione domenica pomeriggio nell’area adibita a parcheggio posta davanti al Santuario di Boca, nel Novarese. Una signora ha parcheggiato la sua autovettura per assistere alla messa. Prima di lasciare il veicolo, ha messo la propria borsa nel baule, perché, come spiega la stessa figlia della donna su Facebook, “con stampella e borsa non riusciva a entrare(...)

continua »

Altre notizie

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa
MOSTRE NOVARA Miserere mei Sino al 29 gennaio è visibile nel quadriportico del Duomo la mostra “Miserere mei. Immagini e visioni in terra gaudenziana”, iniziativa ideata e promossa dell’Ufficio dei Beni culturali della Diocesi di Novara con l’Atl, “Instagramersnovara”, in collaborazione con il Capitolo della Cattedrale novarese, Arcidiocesi(...)

continua »

Altre notizie

Anche Shell cerca petrolio nel Novarese

Anche Shell cerca petrolio nel Novarese
Oltre 400 chilometri quadrati di terreno tra Piemonte e Lombardia, nelle province di Novara, Vercelli, Varese e Biella. Da Castelletto Ticino a Borgomanero, sino a Gattinara e Sizzano: è su questa larga porzione di Nord Italia - denominata nel suo complesso “Cascina Alberto” - che il colosso petrolifero Shell eserciterà nel prossimo futuro il permesso di ricerca di(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top