Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 25 febbraio 2018
 
 
Articolo di: lunedì, 15 gennaio 2018, 8:53 p.

Arriva al cinema ad aprile “The wicked gift”, il thriller ambientato nel Novarese

Opera prima di Roberto D’Antona

NOVARA, The Wicked gift, primo progetto cinematografico di Roberto D’Antona, apprezzato e pluripremiato giovane attore/regista indipendente, sarà al cinema dal 5 aprile.

Un prodotto interamente girato nelle province di Novara (in particolare a Bellinzago Novarese e a Oleggio), Vercelli, Milano e Varese. Al centro del film horror/thriller di D’Antona, insonnia, paura e terrore. Il film è prodotto da Movie Planet Group in collaborazione con L/D Production e arriverà ufficialmente nelle sale italiane il 5 aprile. La pellicola, che avrebbe dovuto inizialmente sbarcare al cinema il 6 dicembre scorso e che era stata rimandata per motivi non dipendenti dalla volontà di produzione e distribuzione, ha ora una data ufficiale per il pubblico italiano.

"Siamo pronti per sbarcare nelle sale - conferma il regista Roberto D'Antona, che della pellicola è anche il protagonista principale - e mi auguro che The Wicked Gift piacerà al pubblico italiano e, in particolare, agli amanti di thriller psicologici/Soprannaturali.". Il film è stato proiettato in anteprima nazionale al Fantafestival di Roma, dove ha registrato un buon successo di pubblico e critica. "Siamo veramente felici e soddisfatti del nostro film - commenta Annamaria Lorusso, attrice e co-produttrice novarese insieme ad Alessandro Rossi e D'Antona del film - soprattutto perché si tratta di una pellicola indipendente, nata dal basso e totalmente finanziata e prodotta da MoviePlanet Group in collaborazione con L/D Production. Un traguardo fondamentale per la nostra crescita professionale e mi auguro per il cinema di genere italiano".

Dopo la proiezione nelle sale, film troverà distribuzione in Home Video e Digital grazie a CG Entertainment per l'Italia e a MonteCristo International per il mercato internazionale. Il film indaga il rapporto tra la realtà, il sogno e le paure nate dal passato, con incursioni nel cinema di fantasmi. Possono gli incubi del giovane protagonista avere ripercussioni orribili su chi vive accanto a lui? Quelli che emergono dal suo subconscio sono solo fantasmi del passato o c'è qualcosa di più terribile in agguato? Per scoprirlo, non resta che attendere il 5 aprile.

mo.c.


Articolo di: lunedì, 15 gennaio 2018, 8:53 p.

Dal Territorio

Il Novara cade Avellino

Il Novara cade Avellino
AVELLINO - NOVARA 2 - 1       AVELLINO:  Lezzerini, Ngawa, Morero, Kresic, Rizzato (16’ stLaverone), Molina, (12’ st Cabezas), D’Angelo, Di Tacchio, Bidaoui, Gavazzi (34’ st Falasco), Asencio.  All.:  Novellino   NOVARA:  Montipò, Troest, Mantovani, Chiosa, Dickmann(...)

continua »

Altre notizie

Tetto in fiamme a Maggiora

Tetto in fiamme a Maggiora
MAGGIORA, Incendio al tetto di un'abitazione alle 19,15 di sabato 24 febbraio a Maggiora, nel Novarese. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco con una squadra de l distaccamento di Borgomanero e una dei volontari di Romagnano Sesia. Le fiamme hanno interessato un appartamento di due piani con mansarda. Le squadre sono riuscite a evitare che il fuoco raggiungesse i tetti vicini.(...)

continua »

Altre notizie

"Oneshot": moto d’epoca restaurate

"Oneshot": moto d’epoca restaurate
NOVARA -  Si svolge a Casa Bossi, via Pier Lombardo 4, oggi sabato 24 e domenica 25 febbraio, dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19, la mostra "Oneshot". E' un'esposizione di moto d'epoca restaurate: Bmw R69s del 1965; Bmw r75/5 del 1973; Hercules 100gs America del 1968; Hercules gs 125 del 1972; BSA b25ss del 1972; Laverda 750SF del 1970; Yamaha xs 2 del 1973;Bultaco alpina 250 del(...)

continua »

Altre notizie

Il territorio ribadisce il no a Shell

Il territorio ribadisce il no a Shell
«In questa fase solo “ascolto” del terreno, nessuna attività perforativa sul territorio; un contributo importante alla ricerca scientifica (possibili collaborazioni con Università); impatto ambientale pressoché nullo grazie a tecnologie all’avanguardia. E ancora: non più di 3-4 mesi, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni per(...)

continua »

Altre notizie

^ Top