Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
giovedì, 08 dicembre 2016
 
 
Articolo di: venerdì, 01 luglio 2016, 6:50 m.

Approvata la nuova organizzazione del Parco del Ticino e Lago Maggiore

"Un passo importante per affrontare i problemi di gestione dell'ente"

CAMERI - Il Consiglio del Parco del Ticino e Lago Maggiore ha approvato la nuova organizzazione dell’Ente e la nomina del direttore con la scelta del dottor Benedetto Franchina. 
Sono state affidate inoltre specifiche deleghe ai consiglieri in ordine a compiti e funzioni di competenza dell’Ente: Lorenzo Bizioli consigliere con delega al bilancio; Riccardo Fortina consigliere con delega all'ambiente; Giorgio Macchieraldo consigliere con subdelega all'agricoltura per il territorio delle baragge biellesi; Pietro Mocchetto consigliere con delega ai progetti speciali e competenze per territorio della Valle del Ticino; Alessandro Ramella Pralungo consigliere con delega alla cultura e competenza per il territorio dell Riserva Naturale Parco della Burcina;  Paolo Seitone consigliere con delega all'agricoltura; Vincenzo Tribuzio vice presidente con delega alla vigilanza. Restano nella competenza del presidente architetto Adriano Fontaneto  tutte le altre funzioni non delegate.
Di concerto con il direttore e con il supporto dell’Ufficio Personale è stata predisposta una proposta di riorganizzazione del personale sulla base degli indirizzi del Consiglio costituita da uno schema di organigramma ed una proposta di Regolamento per il funzionamento degli Uffici. 
La proposta è stata oggetto di esame e valutazione congiunta con le rappresentanze sindacali dell’Ente e con le organizzazioni sindacali territoriali e di concertazione con tutto il personale dell’Ente, attraverso tre specifici incontri che si sono svolti il 21 marzo, il 21 aprile e 27 maggio 2016. 
“La nuova organizzazione dell’Ente – sottolinea Adriano Fontaneto, presidente del Parco – è un passo importante per affrontare i problemi di gestione di un Ente nuovo che mette insieme territori con caratteristiche diverse e con grandi potenzialità di valorizzazione e sviluppo. La riorganizzazione del personale deve rispondere, in primo luogo ad una esigenza di razionalizzazione ed efficienza. L’organizzazione del personale tiene conto del criterio che le stesse funzioni prima svolte nei due Enti accorpati devono essere ridefinite con riferimento alle funzioni stesse e non al territorio.   Naturalmente ciò per le attività degli Uffici e non certamente per il personale di vigilanza o per quello operaio il cui numero è funzionale al territorio da gestire. Ora il Parco è dotato di una organizzazione – conclude Fontaneto – che ci permette di realizzare gli obiettivi che ci siamo posti all’inizio del nostro mandato e proseguire con impegno nella nostra attività amministrativa”.
v.s.
   

Articolo di: venerdì, 01 luglio 2016, 6:50 m.

Dal Territorio

Lago Maggiore “soffocato” dalle microplastiche

Lago Maggiore “soffocato” dalle microplastiche
ARONA - «Mancano sistemi di depurazione efficienti e serve una maggiore consapevolezza nella gestione e nello smaltimento dei rifiuti domestici e delle attività produttive». Il monito è di Legambiente - Goletta dei laghi, che ha presentato in questi giorni il dossier sulla presenza di microplastiche nelle acque. Nel Verbano e Sebino le più alte(...)

continua »

Altre notizie

Macheda firma e segna il primo gol in partitella

Macheda firma e segna il primo gol in partitella
NOVARA - E’ andato subito in gol nella partitella di ieri mattina. Federico Macheda ha capitalizzato al meglio sul primo palo un pallone difficile, girandolo al volo dalla parte opposta. Un antipasto delle sue doti da attaccante, come si dice in gergo, in grado di togliere il “pallone dalla spazzatura”. Poi, nel pomeriggio, la firma sul contratto che lo legherà al(...)

continua »

Altre notizie

63enne a processo per alcune uscite dalla sede di lavoro non consentite

63enne a processo per alcune uscite dalla sede di lavoro non consentite
NOVARA, E’ finita sul banco degli imputati con l’accusa di truffa ai danni dello Stato. Alla sbarra in Tribunale a Novara si trova una donna di 63 anni, impiegata amministrativa, difesa dall’avvocato Roberto Rognoni. A portare la donna a processo, un esposto di alcuni dipendenti ed ex dipendenti dell’Uepe, l’Ufficio esecuzione penale esterna del Ministero della(...)

continua »

Altre notizie

Ponte dell’Immacolata, tanti appuntamenti nel segno del Natale

Ponte dell’Immacolata, tanti appuntamenti nel segno del Natale
Tanti appuntamenti nel segno del Natale in programma per oggi giovedì 8 dicembre e nei prossimi giorni a Novara e provincia. A Novara è aperta tutti i giorni la pista di pattinaggio sul ghiaccio in piazza Puccini. Si inaugura questa mattina alle 11.30 in piazza Martiri la 19a edizione del Mercatino della Solidarietà che resterà poi aperto tutti i giorni fino al(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top