Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 26 giugno 2017
 
 
Articolo di: sabato, 10 giugno 2017, 9:32 m.

Altri avvisi di pagamento Tari abbandonati in campagna

Ritrovate 79 buste; vi sarà una proroga

NOVARA - Ancora buste con mittente “Comune di Novara-Servizio Entrate-Avviso pagamento tassa rifiuti” ritrovate abbandonate in città. L’ultimo episodio è avvenuto ieri mattina in via Rusconi nel quartiere di Sant’Andrea. La Polizia locale ha infatti rinvenuto 79 buste che invece di essere state consegnate sono state lasciate in campagna.
Si tratta del terzo episodio nel giro di una quindicina di giorni. Il primo si era verificato il 23 maggio. Attorno a mezzogiorno di quel martedì una segnalazione da parte di un passante che passeggiava in campagna in via dell’Abbadia, nella zona della Bicocca, alla periferia cittadina era arrivata ai carabinieri. Due plichi contenenti complessivamente 90 buste tutte preaffrancate, erano state recuperate. Le successive indagini dell’Arma con la collaborazione degli uffici comunali, e della società privata titolare dell’appalto, avevano consentito di individuare la persona che avrebbe dovuto procedere alla consegna, la cui posizione era stata posta al vaglio dell’autorità giudiziaria in relazione all’ipotesi di reato di soppressione di corrispondenza.
Mercoledì 7 giugno un nuovo episodio. Questa volta erano state rinvenute 123 buste in via Mantova. Ieri il nuovo ritrovamento. In tutto sono 292. L’assessore alla Polizia locale e Sicurezza Mario Paganini ha spiegato che «stiamo coordinandoci con le altre Forze dell’Ordine per individuare i responsabili e evitare che tali situazioni si ripetano».
Il sindaco Alessandro Canelli ha voluto rassicurare i cittadini, preoccupati per eventuali sanzioni: «Stiamo predisponendo una proroga di pagamento per tutti i cittadini. Stiamo verificando assieme alle Forze dell’ordine le responsabilità di questa vicenda. Abbiamo fatto denuncia. L’incapacità lavorativa di chi doveva svolgere la consegna non deve ricadere sui cittadini, penalizzandoli. Faremo tutto il possibile per tutelarli».
m.d.


Articolo di: sabato, 10 giugno 2017, 9:32 m.

Dal Territorio

Maltempo: alberi pericolanti in diverse zone del Novarese

Maltempo: alberi pericolanti in diverse zone del Novarese
ARONA, A seguito del temporale che ha interessato la zona nord est della provincia di Novara, alle prime ore di domenica, sono stati diversi gli interventi dei vigili del fuoco della sede di Arona, al fine di ripristinare una situazione di normalità.I pompieri hanno effettuato 15 interventi per alberi pericolanti e ingombranti la sede stradale, rispettivamente nei comuni di Meina,(...)

continua »

Altre notizie

Ciclismo: Elisa Longo Borghini sul tetto d'Italia

Ciclismo: Elisa Longo Borghini sul tetto d'Italia
Elisa Longo Borghini cala il tris! La 25enne di Ornavasso ha conquistato ieri a Caluso il suo terzo titolo italiano a cronometro, il secondo consecutivo nella gara elite donne di ciclismo. Dopo la vittoria ottenuta la scorsa stagione a Romanengo, l’atleta tesserata per la Wiggle High5, in gara con il gruppo sportivo militare delle Fiamme Oro, partendo da Volpiano ha coperto i 19 km(...)

continua »

Altre notizie

Week end ricco di eventi a Novara

Week end ricco di eventi a Novara
NOVARA – Weekend ricco di eventi a Novara. Alle 10 di domani, sabato 13 maggio, è in programma l’inaugurazione della Fiera Campionaria che rimarrà allestita in viale Kennedy fino al 21 maggio. Tante e interessanti come sempre le realtà presenti: ci sarà anche il Corriere di Novara con un suo stand e tanti eventi e incontri. Sempre domani il Lions(...)

continua »

Altre notizie

Laghi: quattro vele per l’alto Verbano e Orta

Laghi: quattro vele per l’alto Verbano e Orta
Novità per la “Guida blu”, che certifica il meglio dei mari e dei laghi italiani,  realizzata da Legambiente e Touring Club italiano. Quest’anno le località marine e lacustri sono state raggruppate in comprensori turistici, e non assegnando le tradizionali vele ai singoli comuni, perché «chi va in vacanza non si ferma al confine(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top