Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Totauto Suzuki - spazio alto interna
Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato
sabato, 28 febbraio 2015
 
 
Articolo di: mercoledì, 24 ottobre 2012, 4:21 p.

All’istituto Maugeri di Veruno nuove tecniche contro le vertigini

Un corso e un apparecchio speciale per battere la sensazione di perdita d’equilibrio

VERUNO – Vertigini? Non è solo questione di altezza. Molto spesso l’alterazione dell’equilibrio è legata a patologie dell’orecchio interno, che ora si possono curare con dei trattamenti riabilitativi. A svelarne i segreti è stata oggi un convegno scientifico che si è tenuto presso l’IRCCS Fondazione Maugeri di Veruno. Qui ogni anno sono accolti circa 150 pazienti che hanno disturbi dell’equilibrio e della postura, che comunemente vengono considerati vertigini. Si tratta di un disturbo relativamente frequente tra gli ultraquarantenni, che porta con sé anche nausea e cefalea. A provar colo sono alcune patologie dell’orecchio interno, le cosiddette vestibolopatie, che danno la sensazione di essere al centro di un vortice. Il corso, coordinato dal dottor Stefano Corna, medico del reaprto di Recupero e Rieducazione Funzionale dell’Istituto Scientifico di Veruno dell’IRCCS Fondazione Maugeri guidata dal dr. Antonio Nardone, è stata l’occasione per fare il punto sulle principali tecniche riabilitative per la cura della “vertigine”. “Presso il nostro centro abbiamo messo a punto un protocollo riabilitativo per la cura di due differenti livelli di vestibolopatie: il trattamento mediante le manovre liberatorie svolte in ambulatorio e in degenza ordinaria. In questo caso, per contrastare i problemi legati alla deambulazione e all’equilibrio, il paziente avrà la possibilità di utilizzare una pedana mobile: un dispositivo realizzato in collaborazione con il Servizio di Bioingegneria dell’Istituto di Veruno e con il Centro Studi Attività Motorie dell’Istituto Scientifico di Pavia. La pedana, oscillando in modo prevedibile, addestra il paziente a controllare l’equilibrio sfruttando gli aggiustamenti posturali anticipatori e si è dimostrata più utile dei semplici esercizi riabilitativi nel ridurre la sensazione vertiginosa”.

Lucia Panagini



 

Articolo di: mercoledì, 24 ottobre 2012, 4:21 p.

Dal Territorio

Novara, il momento è importante!

Novara, il momento è importante!
A Bassano per continuare a volare. Ma non sarà un’impresa così semplice per il Novara, chiamato a dare l’ennesimo segnale importante al campionato: “Indubbiamente è un momento per noi – conferma il tecnico azzurro Mimmo Toscano – Dovremo fare di tutto per rimanere in testa dopo questo ciclo di partite”. L’allenatore ha studiato(...)

continua »

Altre notizie

È Rita Roggero la vittima dell'incidente a Romagnano Sesia

È Rita Roggero la vittima dell'incidente a Romagnano Sesia
ROMAGNANO SESIA – È Rita Roggero, 64enne di Grignasco, nel Novarese, la vittima del grave incidente stradale avvenuto stamani, sabato 28 febbraio, a Romagnano Sesia. Grande il cordoglio in tutta la Valsesia e nel Novarese. Roggero, nativa di Casale Monferrato, ma da molti anni a Grignasco, era impegnata in politica, nella Lega Nord. Era stata consigliera provinciale del(...)

continua »

Altre notizie

Bocconi avvelenati ai cani, è allarme

Bocconi avvelenati ai cani, è allarme
ARONA – Fortunatamente e, «finalmente, Wake (nella foto) è tornata a casa, l’incubo si è concluso, rimane solo la rabbia e l’agitazione per questi giorni terribili». A parlare è Mariella Tarzia, la padrona della cagnolina di 14 mesi, un parson russell terrier che, sabato 21 febbraio intorno alle 11, è stata avvelenata, si ipotizza(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top