Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
domenica, 24 settembre 2017
 
 
Articolo di: lunedì, 26 settembre 2016, 8:01 p.

Al via il 35esimo corso per formare volontari Avo, sempre accanto ai malati

Il nuovo corso dei camici azzurri inizierà il 15 ottobre

NOVARA, Nuovo corso, il 35esimo, per formare i futuri volontari dell’Avo Novara, l’Associazione volontari ospedalieri, presente in città dal lontano 1980.Il nuovo corso dei camici azzurri inizierà il 15 ottobre alle 15.30 nell’Aula Magna dell’ospedale Maggiore della Carità di Novara. E’ aperto a tutte le persone di età compresa tra i 18 e gli 80 anni.L’Avo Novara è un'associazione di volontari che operano nelle strutture ospedaliere e nelle case di riposo di Novara. Essi dedicano gratuitamente parte del loro tempo al servizio dei degenti e degli anziani, assicurando una presenza amichevole e offrendo agli ammalati calore umano, dialogo, ascolto ed aiuto.L’Avo è un semplice ma concreto segno di solidarietà e un contributo al bene comune. L’associazione, presieduta da Danila Finzi, svolge oggi la sua opera con circa 200 volontari presso l’Azienda Ospedaliero Universitaria “Maggiore della Carità” di Novara, l’Ospedale San Rocco di Galliate, la R.S.A. di Casalbeltrame e, per il servizio di lettura ad alta voce, anche presso la Pia Casa della Divina Provvidenza, l’Istituto De Pagave di Novara e la Casa di Giorno “Don Aldo Mercoli”.In Italia le Avo, che aderiscono a Federavo, sono 246, operano in più di 400 ospedali e case di riposo, con oltre 25.000 volontari e 3 milioni di ore gratuite prestate ogni anno.Ogni anno Avo Novara organizza inoltre  corsi di aggiornamento, finalizzati ad aiutare i volontari che già operano ad incrementare le proprie capacità nello svolgere il servizio; seminari di formazione, in collaborazione con gli operatori sanitari, rivolti ai volontari che prestano servizio in reparti in cui la complessità delle patologie necessita di maggior preparazione. E’ possibile iscriversi al corso, che è gratuito,  presso le segreterie Avo negli orari sottoindicati oppure il giorno stesso dell’inizio del corso. Segreteria principale:Via San Gaudenzio, 11 - Novara - tel. 0321 1816911e mail: : info@avonovara.it – sito web: www.avonovara.itOrario di apertura: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10 alle 12Segreteria presso l’Azienda Ospedaliero Universitaria “Maggiore della Carità”Corso Mazzini, 18 - Novara - tel. 0321 3733465Orario di apertura: dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 12Avo Novara è presente anche su Facebook.mo.c.

Articolo di: lunedì, 26 settembre 2016, 8:01 p.

Dal Territorio

Il Novara cede all’Avellino

Il Novara cede all’Avellino
NOVARA -  AVELLINO  1- 2   NOVARA:  Montipò, Golubovic, Troest, Chiosa, Calderoni, Moscati, Ronaldo (15’ st Da Cruz), Sciaudone, Di Mariano (1’ st Macheda), Maniero, Chajia (36’ st Sansone).  All.:  Corini.   AVELLINO:  Radu, Ngawa, Kresic, Migliorini, Rizzato, Laverone (33’ st Lasik), Paghera(...)

continua »

Altre notizie

In manette per estorsione uno dei protagonisti delle risse di quest’estate davanti ai locali

In manette per estorsione uno dei protagonisti delle risse di quest’estate davanti ai locali
NOVARA, Già protagonista lo scorso luglio dell’episodio di violenza avvenuto davanti al locale ‘049’, sfociato successivamente nel suo inseguimento sino all’interno dell’area dell’Allea, ora l’uomo è stato tratto in arresto per estorsione.A finire in manette, a seguito di un’indagine della Squadra Mobile della Questura di Novara,(...)

continua »

Altre notizie

Domenica a Novara la prima “Pedalata Cicli storici”

Domenica a Novara la prima “Pedalata Cicli storici”
NOVARA - Si svolgerà domenica 24 settembre la prima edizione della  “Pedalata Cicli storici”  organizzata dalla Pro loco Novara con il patrocinio del Comune e dell’Agenzia turistica locale della Provincia di Novara. La pedalata prevede il ritrovo in piazza Gramsci alle 8, quindi la partenza alle 9.30 per Olengo, Terdobbiate, Cascina Barzè,(...)

continua »

Altre notizie

Riso, «indispensabile essere uniti»

Riso, «indispensabile essere uniti»
SAN PIETRO MOSEZZO - «Siamo in un mercato ormai globale. L’Italia non è l’unico Paese che produce riso, e nemmeno l’unico che produce buon riso. Per questo dobbiamo imparare a “venderci” meglio e a mantenere una filiera che negli anni ha sempre saputo distinguersi per unità: solo così usciremo dal guado legato alla nuova politica agricola(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top