Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
venerdì, 15 dicembre 2017
 
 
Articolo di: domenica, 03 aprile 2011, 10:37 m.

Al caseificio Giordano di Oleggio la tradizione che guarda al futuro

Quando è la mozzarella a fare la differenza

OLEGGIO : «Tutto ebbe inizio con mio padre Amedeo Giordano e lo zio Luigi, due persone semplici ma molto determinate, intelligenti e soprattutto capaci di cogliere i consigli di coloro che li circondavano». A parlare è Luigi Giordano, primogenito di Amedeo, e ora direttore generale del Caseificio Giordano, fondato nel 1955 dal padre, con sede a Oleggio in via Raspagna 80. «Con me in azienda ci sono anche i miei fratelli, Marco che è stato il primo a seguire il lavoro di famiglia e ora è il presidente dell’azienda, e Antonietta che è direttore amministrativo». Amedeo Giordano, originario di Tramonti, un piccolo paese della costiera Amalfitana arriva ad Oleggio negli anni '50 per il servizio di leva. Si innamora di Rosanna Ardizzoia e decide di trasferirsi al Nord. «Poco dopo - riprende a raccontare Luigi- ottiene la licenza per lavorare il latte e con un carissimo amico “Peppeciccio”, Giuseppe Mandara, anch’egli di Tramonti, esperto  casaro di mozzarelle e paste filate, inizia la produzione di formaggi nel rispetto della tradizione casearia meridionale. Nel frattempo il fratello Luigi, arrivato al Nord assieme ai genitori Giovanni e Filomena Mandara, apre la prima pizzeria Marechiaro che utilizzerà proprio la mozzarella del fratello Amedeo.Via via lo zio Luigi aprì diverse pizzerie dandole poi in gestione ad altri amici arrivati da Tramonti, un paese di pizzaioli, che a loro volta si servivano da Amedeo per la fornitura di mozzarelle».  Si venne così a creare un piccolo microcosmo, dal produttore direttamente al consumatore. «In quegli anni un grandissimo aiuto venne proprio dalla nonna Filomena, ricordata da tutti come una donna veramente in gamba».

Da allora l’azienda si è molto ampliata e tecnologicamente avanzata «e negli ultimi anni abbiamo anche intrapreso una trasformazione interna più manageriale che andasse a definire ruoli, mansioni e responsabilità con obiettivi, progetti, tempi e strategie meno improvvisati, di più ampio respiro. Tutto questo però senza tralasciare il rispetto della nostra tradizione di qualità che finora è sempre stata la garanzia dei nostri prodotti sia per la materia prima utilizzata sia per il processo di lavorazione in atto sia per il confezionamento  e la rete di distribuzione attivata. Noi utilizziamo solo latte italiano, e in particolare latte raccolto direttamente dalle aziende di questo territori o dalla centrale del latte di Milano e di Piemonte latte di Torino. Il 70% della produzione è diretto alla fornitura per le pizzerie del territorio con le quali siamo legati da molti anni, alcune persino da quando nostro padre ha fondato l’azienda. Solo per fare alcuni esempi a Novara serviamo le Tre Lanterne, la Brace, la Piramide, la nuova Maiori e molte altre ancora. Si tratta per lo più di locali che hanno una forte e radicata tradizione dove il pizzaiolo è anche il titolare e vuole fornire al cliente un prodotto di qualità, si tratta di sfumature che solo i veri intenditori capiscono e apprezzano».  Una produzione quasi di nicchia che però ha la forza e l’ambizione di affacciarsi anche alla grande distribuzione: «Innanzitutto nel 2009 abbiamo ottenuto il riconoscimento delle prestigiose certificazioni Brc (British retail consortium) e Ifs (International food standard), una garanzia a livello nazionale e che permette anche di esportare all’estero».  L’azienda negli anni è cresciuta sia aggiungendo nuovi spazi di produzione, sia utilizzando tecnologie sempre più sofisticate e metodologie più avanzate, sia  ampliando la gamma dei prodotti: «In particolare abbiamo iniziato a produrre la mozzarella di bufala, ottenendo una risposta più che soddisfacente. Del resto la garanzia di qualità dei nostri prodotti è l’unico vero segreto per continuare a lavorare ed essere apprezzati. Quasi il 50% della nostra produzione viene consumato nell’arco di pochissimi giorni». Molto frequentato è infatti il negozio la “Casa del Formaggio” che si trova in centro a Oleggio, in via Valle, con titolari Donata e Laura Giordano rispettivamente moglie di Marco e di Luigi: «Oltre ad altri formaggi di qualità, al negozio vi sono tutti i nostri prodotti e  il rifornimento è praticamente giornaliero. Ripeto, questa è la riposta più concreta alle sempre più esigenti e sofisticate richieste di una clientela molto attenta e preparata».

 

La scheda

Il Caseificio Giordano ha sede ad Oleggio in via Raspagna 80. Fondato nel 1955 da Amedeo Giordano, originario di Tramonti, un piccolo paese sulla costiera Amalfitana, produce mozzarella e altri formaggi a pasta filata, lavorando circa  1.000-1.500 quintali di latte vaccino fresco lombardo e piemontese al giorno, nel rispetto della più pura tradizione casearia del meridione d’Italia e specializzandosi nella produzione di mozzarella per pizza

Ultimo fiore all’occhiello la recente produzione di mozzarella di bufala, lavorando circa 40 quintali di latte di bufala fresco lombardo e piemontese. Si estende su una superficie di 10mila mq, conta 45 dipendenti e un fatturato che supera i 15milioni di euro. Nel 2009 ha ottenuto il riconoscimento delle prestigiose certificazioni Brc (British retail consortium) e Ifs (International food standard)

Presidente: Marco Giordano

Direttore generale: Luigi Giordano

Direttore amministrativo: Antonietta Giordano

Direttore commerciale: Gabriele Mendolicchio

Direttore produzione: Oscar Raboni

Responsabile amministrativo: Sandro Salsa

Responsabile manutenzione: Angelo Trogu

Responsabili confezionamento: Eugenio Capalbo e Amerigo Scicchitano

 

Clarissa Brusati

 

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola lunedì, giovedì e sabato

Articolo di: domenica, 03 aprile 2011, 10:37 m.
Articoli correlati Festa della Lega Nord chiude con comizio del governatore Cota (1) Carroccio provinciale agli Stati generali sabato 17 a Novara (1) Festival Giordano, tra note e bel canto (1) Il Broletto torna al suo splendore (1) Strumenti per lo sviluppo della città (1) "La politica mai così ininfluente" (1) Varato il Piano regionale per l’internazionalizzazione del Piemonte (1) Dal 5 al 15 luglio del Baveno Festival Umberto Giordano (1) Formaggio Ossolano: pronto per concorrere alla Dop (1) La Provincia azzera i debiti (1) Quando il formaggio non è solo latte, caglio, sale (1) Imparare a fare il formaggio (1) Nuove possibilità per i giovani con Sm.Art, presentato in Provincia (1) Piano giovani: al via il Patto generazionale per la competitività (1) “Vogliamo Primarie aperte e partecipate” (1) Rotonda Carmine-Loreto: per la messa in sicurezza si attende un contributo Anas di 250mila euro (1) Oleggio, accordo sull’acqua della Roggia Molinara (1) In migliaia alla Fiera agricola di Oleggio (fotogallery) (1) «Ormai è quasi un evento nazionale» (1) “Oleggio ritrovata” attraverso il filtro della memoria (1) “La panchina” vince al Piemonte Movie GLocal Film Festival (1) A Oleggio aria monitorata da una centralina mobile (1) «Forti perplessità sulla convenzione» (1) Estate Oleggese per tutti i gusti (1) “Il mangialibri”, piccoli scrittori si sfidano a Oleggio (1) «Un patrimonio da valorizzare» (1) Per la Consulta «un cambio nella continuità» (1) Jazz d'estate allo Spazio 33 Art Cafè di Oleggio (1) La mostra di Enaip Piemonte "6 violento... non vinci" inaugurata ad Oleggio (1) “Benetti Stone Philosophy”, coraggio imprenditoriale da Granozzo nel mondo (1) “Metis Spa”, il giusto partner per la gestione delle risorse umane (1) Come sviluppare i contatti e trasformarli in business (1) Imprese in rosa: firmato protocollo d’intesa tra Regione, Abi e Unioncamere (1) Addetti agli interventi di pronto soccorso (1) “Sosteniamo il tuo lavoro”: seminario il 25 giugno alla Camera di Commercio (1) Le aziende di Novara e Vco incontrano Berlino (1) Rimborsi Iva, l’Ain dice basta ai ritardi nei pagamenti (1) «Governo tecnico? Esperienza utile, ma ora deve tornare la buona politica» (1) I vantaggi della certificazione ambientale (1) «Aggregazione, arma contro la crisi» (1) Iva per cassa, due appuntamenti a Novara e Verbania (1) Responsabilità sociale per lo sviluppo del territorio (1) “Il protocollo ‘Leed’ per i prodotti da costruzione” (1) Poste Italiane al servizio degli imprenditori (1) “Tutela dei lavoratori dai campi elettromagnetici” (1) «Sosteniamo l’economia novarese con una iniezione da 9 milioni di euro» (1) 13.000 le persone accolte nei Centri Impiego nel 2010 (1) Alla Igor di Cameri gorgonzola d'autore da tre generazioni (1) Sampa: abituati a precorrere i tempi (1) Alternanza scuola-lavoro potenziata (1) Il tessuto produttivo locale consolida la ripresa (1) Il “mobile computing” targato Nexus (1) AkzoNobel: fare cultura con il colore (1) Procos: qualità, sicurezza e ambiente (1) “Fides srl”, sessant’anni di edilizia nel Novarese (1) Randstad Italia: servizi per le risorse umane (1) Gruppo Minerali Maffei: rinnovarsi nella continuità (1) È nata “Applied Robotic Europe” (1) Sgravi fiscali a chi s’insedia a Vinzaglio (1) Emergenza liste d’attesa per logopedia? (1) Il commento del sindaco di Oleggio dopo la prima domenica a piedi (1) La Fiera Agricola di Oleggio raddoppia e diventa bio (1) Oleggio: parole d’ordine “fiori” e “festa” (1) Rapina al punto vendita Vivigas di Oleggio (1) Oleggio, Boris Bolamperti vince ancora la Corsa della Torta (1) Nipoti e pronipoti festeggiano i 101 anni di Luigia Fortina (1) Riesumata la salma di Simona (1) Mostra sui migranti, inaugurazione multietnica a Oleggio (1) Simona Melchionda, un anno dopo (1) Nessuna traccia dei rapinatori di Oleggio (1) "Giochi senza confine" a Oleggio (1) Free Tribe 2011: un’altra edizione di successo (1) Delitto Melchionda, Oleggio parte lesa (1) Free Tribe: musica, sport, cucina “a km zero” e libri (1) “Historic hair styles”: in passerella sfilata di 150 anni di acconciature (1) Invasione al Museo Fanchini di Oleggio (1) Due “Sette Nani” sul podio di Busto Arsizio (1) “Non solo bolero” al Civico di Oleggio (1) Ilaria, i “domiciliari” soddisfano la difesa (1) "Luca, devi dire la verità" (1) Iniziati i lavori di restauro a Loreto (1) Delitto Melchionda: nuovi colpi di scena (1) "Siamo tornati al lavoro ma la paura rimane" (1) Prostituzione, maxi multa applicata 212 volte (1) Al via il 60° Carnevale di Oleggio (1) Il pianista Maurizio Mura a Oleggio (1) Castello e Palazzo Dal Pozzo, tra storia e modernissima realtà alberghiera (1) “Thinking Day”, una festa senza età (1) Nuovi volontari Cri, ultima chiamata a Oleggio (1) Con Aggregarà Villa Negri diventa set cinematografico (1) Nuovo bando per le case popolari a Oleggio (1) Anche in Biblioteca una giornata “straordinaria” per tutte le età (1) Distributore rapinato nel pomeriggio di domenica a Oleggio (1) Oleggio: nuova cava al Motto Grizza (1) Anche Oleggio ora è tra i “Comuni fioriti” (1) «Il nuovo Prg è fermo». Polemica in Consiglio a Oleggio (1) Nuovo Gruppo appartamento del Dipartimento di Salute Mentale a Oleggio (1) Inaugurato il nuovo Consorzio Agrario di Oleggio (1) «Inviateci i vostri corti contro la violenza» (1) «Tutti dobbiamo dare di più per aiutare le tante famiglie oleggesi in difficoltà» (1) Il Carnevale in crisi? Pirin assicura: «Lo faremo sempre» (fotogallery) (1) Due domeniche a piedi contro le Pm10 (1) Giornata mondiale del Rene: l’Asl No nelle piazze con la Cri per la prevenzione (1) Nuova collocazione per la centralina Arpa (1) Free Tribe cerca talenti emergenti (1) Il paliotto torna all’antico splendore (1) Grave in Rianimazione motociclista 17enne (1) Sorpreso interamente nudo sulle rive del Ticino: denunciato 73enne (1) Percorsi contro la violenza in memoria di Simona (1) «Incontro pubblico sulla bretella Novara-Malpensa a ottobre» (1) Il 22 settembre al via “Il posto delle fragole” (1) Asilo nido di Oleggio, «nessuna riduzione dei posti» (1) «Sinergia tra associazioni per i bisognosi» (1) «Venite a scoprire il vostro Museo» (1) Dalla musica alla cucina, ripartono i corsi (1) Alla scoperta dei sotterranei del Museo di Oleggio (1) Festa dei nonni “Tutti insieme al Pariani” (1) Poliambulatorio a Oleggio, la svolta nel 2012 (1) Deceduta l'anziana investita a Oleggio (1) «Dopo aver ucciso Simona avrei dovuto portare denti e capelli a Ilaria... non ce la feci» (1) Nuovi mezzi per la Croce Rossa (1)

Tags: Oleggio, Giordano, caseificio, formaggi, latticini, aziende

Dal Territorio

Igor Volley, brutto esordio in Champions

Igor Volley, brutto esordio in Champions
TREVISO - Esordio amaro in Champions per la Igor Novara uscita sconfitta dal PalaVerde di Treviso in 4 set da una Imoco Conegliano che, in formato Europa, si è dimostrata nettamente superiore. Certo una bella mano gliel'ha data la squadra azzurra, in campo per tre set, quelli persi, giocati senza nerbo, con un atteggiamento totalmente non consono all’impegno, fallosa(...)

continua »

Altre notizie

Omicidio Gennari: confermati i 18 anni anche in Appello

Omicidio Gennari: confermati i 18 anni anche in Appello
NOVARA, 18 anni anche in secondo grado a Torino, in Appello, per Nicola Sansarella, il quarantunenne novarese, ex tifoso del Novara calcio, accusato dell'omicidio dell'amico. L'uomo è accusato di aver ucciso l'amico Andrea Gennari e di averlo poi sepolto insieme a un altro soggetto nei boschi posti intorno a Santa Rita, nell'area non distante dalla sede del centro di smistamento delle(...)

continua »

Altre notizie

Weekend sulle piste del Rosa

Weekend sulle piste del Rosa
MACUGNAGA -Per gli appassionati dello sci, impianti aperti ai piedi del Rosa. Con il weekend di Sant’Ambrogio e dell'Immacolata, si è dato il via alla stagione sciistica. Sole e condizioni ottimali per questo atteso ponte di vacanza sulla neve che ha favorito l’arrivo di molti turisti. Per il primo giorno l’apertura è stata limitata alla prima seggiovia: il tratto(...)

continua »

Altre notizie

Donna cade dal balcone, è in Rianimazione

Donna cade dal balcone, è in Rianimazione
ARONA - Una donna precipita dal balcone e finisce in ospedale, indagano i carabinieri di Arona. Una cittadina marocchina di 32 anni,  sabato, è caduta dal balcone di una palazzina di via Vittorio Veneto per cause ancora da chiarire. Molto probabilmente un incidente all’origine del fatto. Forse la donna è caduta mentre si trovava a svolgere alcuni lavori di pulizia(...)

continua »

Altre notizie

^ Top