Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 19 febbraio 2018
 
 
Articolo di: sabato, 26 novembre 2016, 12:33 p.

Addio Maria Grazia, comunità sotto choc

Ha scosso profondamente Romentino la notizia dell’improvvisa scomparsa dell’architetto Porzio

ROMENTINO - Un’intera comunità sotto choc, non ci sono parole per la tragedia che Romentino sta vivendo in questi giorni: mercoledì sera se n’è andata Maria Grazia Porzio, a soli 56 anni. Architetto, studiosa del territorio, esperta in beni culturali. Una vita dedicata a quella professione che tanto amava, alle mille sfaccettature che l’hanno vista impegnata su più fronti. Lo scorso weekend un malore improvviso. Sembrava che Maria Grazia si fosse ripresa. Poi le complicazioni fino al drammatico epilogo. Un dolore straziante per i suoi familiari: i figli Pietro e Maddalena, il marito Graziano, la sorella Anna, la mamma Carla, la zia Giovanna. E per quanti hanno condiviso con lei momenti sereni, sul lavoro e nell’amicizia. Solare e stupenda, sempre in movimento. Vige una regola anche in questo giornale, non si usa mai la prima persona. Ma per una volta voglio trasgredire la norma: il distacco suonerebbe falso. Quante volte ho collaborato con Maria Grazia. Lei di Romentino, io di Romentino. Tanto in comune, soprattutto l’amore per la cultura e l’orgoglio per le nostre radici. Dal territorio è partita, con una tesi dedicata a cascine e mulini consultando i documenti di Archivio di Stato e Comune, e a quel territorio è sempre tornata, quasi un cordone ombelicale impossibile da rescindere. Lei, una delle protagoniste del libro “Donne sotto la Cupola” che ho scritto insieme a Gianfranco Capra. “Un architetto prestato alla storia del territorio”, abbiamo titolato il suo profilo. Quanta verità in quelle sette parole. Perché così soleva definirsi, «un architetto prestato alla storia dell’architettura e del territorio». Venerdì scorso eravamo insieme nell’Auditorium della BpN per un convegno dell’Ordine dedicato al mestiere di architetto, naturalmente al femminile. Brillante e piacevole come sempre, nel raccontare la sua esperienza professionale e di vita. Le ho “rubato” tre minuti, facendole concludere prima l’intervento. Me lo ha fatto notare. Perché aveva veramente tanto da dire. La sua testimonianza veniva dal profondo, da una professione in cui ha sempre creduto. Solo qualche giorno prima aveva partecipato, nell’Arengo del Broletto, alla mostra sulla Grande Guerra. Prezioso, ancora una volta, il suo contributo. Sempre discreta, mai ostentata. Tanto che non voleva neanche fare la foto insieme a Marcella e Cristina. Ecco, Marcella e Cristina, alcune delle tante donne di cultura con cui collaborava. Insieme a loro anche Emiliana, Susanna, Giuse, Maria Carla, Paola… Le cito solo per nome, tralasciando cariche e incarichi. Sarà impossibile ricordare tutto quello che Maria Grazia ha fatto. Sempre con professionalità, competenza, passione. Con il cuore in mano. Non diceva mai di no. Aiutava chi aveva bisogno. Una bontà infinita la sua. Così vuole ricordarla chi l’ha conosciuta e amata. Ha cofondato l’associazione Amici del Ticino di cui è stata presidente. Ha collaborato con l’Archivio di Stato, anche tra le fila di Scrinium di cui era vice presidente. Come non citare l’impegno per il Fai di Novara: era una delle formidabili narratrici. Da lei era partita l’idea, due anni fa, di proporre un percorso in città alla scoperta delle residenze Liberty. Con che entusiasmo aveva preparato i bambini della primaria di Romentino per le Giornate di Primavera del Fai! Tante le pubblicazioni: ancora le cascine, il ponte sul Ticino, le decorazioni murali, il Nobile Collegio Caccia… Grazie alle sue opere è entrata nel Fondo degli scrittori romentinesi. L’attività di studio e di ricerca procedeva di pari passo con quella professionale, mirata al restauro, al risanamento conservativo, al riuso di chiese ed edifici vincolati: numerosi i cantieri che l’hanno vista all’opera sul territorio. E quanto impegno per la sua Romentino: a livello di pubblicazioni (l’ultima, quella sulla chiesa parrocchiale) e di ricerca. La proficua collaborazione con la Pro Loco per i Tacuìn: stava realizzando con Gianni Porzio quello del 2017, dedicato ai soprannomi. Poi l’impegno nelle commissioni del paesaggio in vari comuni e all’Università della Terza Età, in veste di coordinatrice del corso di storia novarese. Tutto questo sorretto dalla volontà di conoscere e far conoscere. Lo so, avrò dimenticato sicuramente qualcosa. Ma sono sicura che lei non avrebbe voluto aggiungere nulla. Oggi l’ultimo addio a Maria Grazia, alle 14.30 nella chiesa parrocchiale di Romentino. In quell’edificio dove solo un anno fa aveva accompagnato tante persone in una visita guidata…Eleonora Groppetti

Articolo di: sabato, 26 novembre 2016, 12:33 p.

Dal Territorio

Lite a Cerano con accoltellamento: a processo uno per tentato omicidio, l’altro per lesioni

Lite a Cerano con accoltellamento: a processo uno per tentato omicidio, l’altro per lesioni
NOVARA, E’ stato aggiornato all’11 maggio, in Tribunale a Novara, un processo che vede al centro del dibattimento una lite che, a Cerano, nella tarda serata del 22 maggio 2015, si era conclusa con due feriti, uno più grave (che era finito in ospedale in Rianimazione) e uno più lieve. L’episodio era avvenuto in piazza Crespi. In quell’occasione due(...)

continua »

Altre notizie

Volley la Igor conquista la Coppa Italia

Volley la Igor conquista la Coppa Italia
Grande Igor Volley a Bologna. Contro Conegliano conquista la Coppa Italia imponendosi per 3 a 1. Dopo la Supercoppa italiana arriva anche il secondo sigillo per le novaresi. Sul Corriere di Novara di lunedì 19 febbraio cronaca e commenti del trionfo azzurro.  Foto www.agilvolley.com 

continua »

Altre notizie

Vercelli e Novara Sposi: 1ª edizione

Vercelli e Novara Sposi: 1ª edizione
Per il primo anno viene organizzata al quartiere fieristico di Vercelli a Caresanablot la 1ª edizione di Vercelli e Novara Sposi, l’evento rivolto alle coppie in procinto di sposarsi. Una manifestazione che si inserisce all’interno di un circuito di ben 24 fiere sul matrimonio che da fine settembre fino a metà febbraio 2018 porta il format in giro per il Nord Italia(...)

continua »

Altre notizie

Il territorio ribadisce il no a Shell

Il territorio ribadisce il no a Shell
«In questa fase solo “ascolto” del terreno, nessuna attività perforativa sul territorio; un contributo importante alla ricerca scientifica (possibili collaborazioni con Università); impatto ambientale pressoché nullo grazie a tecnologie all’avanguardia. E ancora: non più di 3-4 mesi, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni per(...)

continua »

Altre notizie

^ Top