Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
lunedì, 19 febbraio 2018
 
 
Articolo di: lunedì, 09 ottobre 2017, 8:13 p.

A spasso per Roma con il riccio Ettore

Al via l'iniziativa didattica del Centro commerciale San Martino2

NOVARA - Prende il via l’iniziativa didattica, a cura del Centro commerciale San Martino2, “Ettore il riccio viaggiatore – Un’avventura a Roma”.
Presso il Centro commerciale sarà allestita, dal 16 al 22 ottobre, un’area dedicata alla città eterna per un viaggio ideale e di ricerca all’interno del quale i ragazzi della Scuola primaria (e in particolare agli alunni delle classi quarte e quinte) potranno scoprire, in orario scolastico, le meraviglie della capitale. Saranno infatti realizzati degli allestimenti scenografici, ciascuno dei quali rappresenterà, in miniatura, uno dei luoghi tappa del viaggio a Roma di Ettore, protagonista del nuovo libro per bambini scritto dalla giovane autrice Camilla Anselmi: il Colosseo, l’Arco di Costantino, Castel Sant’Angelo, il Pincio, la Fontana di Trevi e altri importanti monumenti citati nel libro.
Per un massimo coinvolgimento delle scuole novaresi è stato predisposto dagli organizzatori un servizio di trasporto (andata e ritorno) dei ragazzi.
"Ancora una volta – commenta l’assessore all’Istruzione Angelo Sante Bongo – siamo riconoscenti al Centro commerciale San Martino2 per l’attenzione e la disponibilità che sempre dimostra nei confronti delle scuole novaresi. La presenza sul nostro territorio di una realtà di questo genere rappresenta per gli alunni un’enorme opportunità, in quanto, in questi mesi, abbiamo toccato con mano l’offerta e la capacità propositiva rispetto all’organizzazione di progetti e iniziative di carattere didattico che rappresentano un valore aggiunto al lavoro svolto in classe".
Queste le scuole partecipanti: 162 partecipanti tra alunni e insegnanti dell'Istituto comprensivo Bellini (scuole Coppino, Don Ponzetto e Rigutini), 116 dell'istituto comprensivo Boroli (scuole Fratelli di Dio, Galvani, e distaccamento Lumellogno), 201 dell'istituto comprensivo Margherita Hack (scuole Ferrandi e Buscaglia), 81 dall'istituto comprensivo Duca D'Aosta, 42 dall'istituto comprensivo Levi Montalcini (scuola Calvino), 29 dell'istituto San Vincenzo.
v.s.

Articolo di: lunedì, 09 ottobre 2017, 8:13 p.

Dal Territorio

Volley la Igor conquista la Coppa Italia

Volley la Igor conquista la Coppa Italia
Grande Igor Volley a Bologna. Contro Conegliano conquista la Coppa Italia imponendosi per 3 a 1. Dopo la Supercoppa italiana arriva anche il secondo sigillo per le novaresi. Sul Corriere di Novara di lunedì 19 febbraio cronaca e commenti del trionfo azzurro.  Foto www.agilvolley.com 

continua »

Altre notizie

Lite a Cerano con accoltellamento: a processo uno per tentato omicidio, l’altro per lesioni

Lite a Cerano con accoltellamento: a processo uno per tentato omicidio, l’altro per lesioni
NOVARA, E’ stato aggiornato all’11 maggio, in Tribunale a Novara, un processo che vede al centro del dibattimento una lite che, a Cerano, nella tarda serata del 22 maggio 2015, si era conclusa con due feriti, uno più grave (che era finito in ospedale in Rianimazione) e uno più lieve. L’episodio era avvenuto in piazza Crespi. In quell’occasione due(...)

continua »

Altre notizie

Vercelli e Novara Sposi: 1ª edizione

Vercelli e Novara Sposi: 1ª edizione
Per il primo anno viene organizzata al quartiere fieristico di Vercelli a Caresanablot la 1ª edizione di Vercelli e Novara Sposi, l’evento rivolto alle coppie in procinto di sposarsi. Una manifestazione che si inserisce all’interno di un circuito di ben 24 fiere sul matrimonio che da fine settembre fino a metà febbraio 2018 porta il format in giro per il Nord Italia(...)

continua »

Altre notizie

Il territorio ribadisce il no a Shell

Il territorio ribadisce il no a Shell
«In questa fase solo “ascolto” del terreno, nessuna attività perforativa sul territorio; un contributo importante alla ricerca scientifica (possibili collaborazioni con Università); impatto ambientale pressoché nullo grazie a tecnologie all’avanguardia. E ancora: non più di 3-4 mesi, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni per(...)

continua »

Altre notizie

^ Top