Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 18 novembre 2017
 
 
Articolo di: martedì, 11 ottobre 2016, 8:08 p.

A San Rocco, nel ‘super condominio’, torna il riscaldamento

A San Rocco, nel ‘super condominio’, torna il riscaldamento sotto: La soluzione da lunedì 10

NOVARA, Lunedì 10 ottobre si è potuto procedere all’accensione dell’impianto di riscaldamento del “super condominio” di San Rocco a Novara, già gestito dall’Azienda territoriale per la casa, che comprende 392 appartamenti distribuiti in 29 palazzine all’interno delle quali le famiglie residenti rischiavano di rimanere al freddo. “A questo significativo e importante risultato – spiegano il sindaco Alessandro Canelli e l’assessore alla Legalità e Trasparenza Mario Paganini – si è giunti a seguito di un incontro che abbiamo avuto, circa una quindicina di giorni fa, con i rappresentanti del “super condominio” costituitisi in associazione “Residenza San Rocco”: in questa sede avevamo promesso che l’Amministrazione, pur se formalmente estranea al contenzioso in corso, si sarebbe prontamente interessata della vicenda avendo ritenuto che si sarebbero dovute necessariamente assicurare a circa millesettecento persone condizioni sociali adeguate a un vivere dignitoso. Dopo ripetuti e riservati contatti con i rappresentanti del “super condominio” e con Eni, nella persona dell’avvocato Paolo Colombo, si è riusciti a rendere positiva l’intermediazione così gestita che, per quanto al momento interessa, si è sostanziata nella possibilità di accendere il riscaldamento già nella giornata di ieri”.L’Atc “ha lavorato d'intesa con il Comune – aggiunge il presidente di Atc Piemonte Nord Giuseppe Genoni - con l'obiettivo di trovare una soluzione all'intricata vicenda del “super condominio” San Rocco. L'accordo che sottoscriveremo venerdì con Eni e Comune prevede una rateazione dell'importo dovuto per il riscaldamento in sei rate di circa quarantamila euro ciascuna, a partire da novembre. Contrariamente a quanto era stato fatto emergere l'impianto non è mai stato scollegato e i contatori non sono mai stati staccati. Entro la fine di ottobre Atc convocherà un'assemblea per spiegare ai condomini con grande chiarezza in cosa consiste l'accordo sottoscritto e per presentare il rendiconto 2015/2016, oltre che per prendere atto della rinuncia dell'amministratore precedentemente incaricato. In quell'occasione, inoltre, proporremo ai proprietari la gestione del “super condominio” per un'altra annualità, individuando un nuovo referente, per aiutare il definitivo superamento di questa impasse che dura da anni”.mo.c.

Articolo di: martedì, 11 ottobre 2016, 8:08 p.

Dal Territorio

Igor volley: girone di ferro in Champions

Igor volley: girone di ferro in Champions
Il dado è tratto. Nel pomeriggio di ieri a Mosca, nei saloni dell’Hotel Ritz Carlton, in occasione del Gran Galà della Confederazione Europea di Volley, sono stati sorteggiati i tanto attesi gironi della prossima Champions League femminile e maschile. L’urna ha così disposto della seconda partecipazione della Igor Volley alla massima competizione europea per club. Le(...)

continua »

Altre notizie

Il Novara cede al Bari

Il Novara cede al Bari
NOVARA - BARI 1-2   NOVARA:  Montipò, Golubovic, Mantovani, Del Fabro, Dickmann,Moscati, Orlandi, Sciaudone (11’ st Chajia), Calderoni, Macheda (20’ st Maniero), Da Cruz (26’ st Di Mariano).  All.:  Corini.   BARI:  Micai, Anderson, Gyömbér, Tonucci, Fiamozzi, Petriccione, Basha (25’ st(...)

continua »

Altre notizie

Don Camillo e Peppone? Sono a Galliate

Don Camillo e Peppone? Sono a Galliate
GALLIATE - Galliate come Brescello. Sta per arrivare a Galliate una “full immersion” nelle atmosfere di Don Camillo e Peppone. E’ in allestimento proprio in questi giorni, a cura della Pro loco, una mostra itinerante, a carattere antologico, all'insegna del "Mondo piccolo" con i personaggi che hanno reso immortale l’autore Giovannino Guareschi. La mostra(...)

continua »

Altre notizie

Bonifica cava della Romentino Inerti: «A pagare non siano i cittadini»

Bonifica cava della Romentino Inerti: «A pagare non siano i cittadini»
ROMENTINO - Ora che il processo per presunto traffico illecito di rifiuti alla cava della Romentino Inerti si è concluso con sei assoluzioni, l’Amministrazione comunale guarda al futuro con una certa preoccupazione. Che ne sarà del sito di via Torre Mandelli dove sono stati ritrovati rifiuti che lì non dovevano essere? Chi effettuerà la bonifica?(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top