Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 22 febbraio 2017
 
 
Articolo di: martedì, 11 ottobre 2016, 8:08 p.

A San Rocco, nel ‘super condominio’, torna il riscaldamento

A San Rocco, nel ‘super condominio’, torna il riscaldamento sotto: La soluzione da lunedì 10

NOVARA, Lunedì 10 ottobre si è potuto procedere all’accensione dell’impianto di riscaldamento del “super condominio” di San Rocco a Novara, già gestito dall’Azienda territoriale per la casa, che comprende 392 appartamenti distribuiti in 29 palazzine all’interno delle quali le famiglie residenti rischiavano di rimanere al freddo. “A questo significativo e importante risultato – spiegano il sindaco Alessandro Canelli e l’assessore alla Legalità e Trasparenza Mario Paganini – si è giunti a seguito di un incontro che abbiamo avuto, circa una quindicina di giorni fa, con i rappresentanti del “super condominio” costituitisi in associazione “Residenza San Rocco”: in questa sede avevamo promesso che l’Amministrazione, pur se formalmente estranea al contenzioso in corso, si sarebbe prontamente interessata della vicenda avendo ritenuto che si sarebbero dovute necessariamente assicurare a circa millesettecento persone condizioni sociali adeguate a un vivere dignitoso. Dopo ripetuti e riservati contatti con i rappresentanti del “super condominio” e con Eni, nella persona dell’avvocato Paolo Colombo, si è riusciti a rendere positiva l’intermediazione così gestita che, per quanto al momento interessa, si è sostanziata nella possibilità di accendere il riscaldamento già nella giornata di ieri”.L’Atc “ha lavorato d'intesa con il Comune – aggiunge il presidente di Atc Piemonte Nord Giuseppe Genoni - con l'obiettivo di trovare una soluzione all'intricata vicenda del “super condominio” San Rocco. L'accordo che sottoscriveremo venerdì con Eni e Comune prevede una rateazione dell'importo dovuto per il riscaldamento in sei rate di circa quarantamila euro ciascuna, a partire da novembre. Contrariamente a quanto era stato fatto emergere l'impianto non è mai stato scollegato e i contatori non sono mai stati staccati. Entro la fine di ottobre Atc convocherà un'assemblea per spiegare ai condomini con grande chiarezza in cosa consiste l'accordo sottoscritto e per presentare il rendiconto 2015/2016, oltre che per prendere atto della rinuncia dell'amministratore precedentemente incaricato. In quell'occasione, inoltre, proporremo ai proprietari la gestione del “super condominio” per un'altra annualità, individuando un nuovo referente, per aiutare il definitivo superamento di questa impasse che dura da anni”.mo.c.

Articolo di: martedì, 11 ottobre 2016, 8:08 p.

Dal Territorio

Accusato di aver preso a mazzate un conoscente: chiesti 6 anni

Accusato di aver preso a mazzate un conoscente: chiesti 6 anni
NOVARA, Sei anni di reclusione. E’ la condanna chiesta dal pm oggi pomeriggio, martedì 21 febbraio – in Tribunale a Novara – nei confronti di Mario Gjoni, uno dei tre albanesi (gli altri due, Piter e Mark Gjoni, zio e nipote tra loro, hanno patteggiato negli scorsi mesi) accusati dell’aggressione al connazionale Elton Shano, 37 anni, colpito a mazzate(...)

continua »

Altre notizie

Il Novara Calcio ha trovato l’equilibrio

Il Novara Calcio ha trovato l’equilibrio
NOVARA - E adesso non parlate di play off. Anche se la classifica del Novara, ad oggi, direbbe il contrario, con tre punti di distanza da quel fatidico ottavo posto, attualmente occupato dall’Entella, e ben sei lunghezze di vantaggio sulla zona rischio. C’è ancora tanta strada da pedalare, come si dice in gergo ciclistico, e per gli uomini di Boscaglia(...)

continua »

Altre notizie

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa
MOSTRE NOVARA Miserere mei Sino al 29 gennaio è visibile nel quadriportico del Duomo la mostra “Miserere mei. Immagini e visioni in terra gaudenziana”, iniziativa ideata e promossa dell’Ufficio dei Beni culturali della Diocesi di Novara con l’Atl, “Instagramersnovara”, in collaborazione con il Capitolo della Cattedrale novarese, Arcidiocesi(...)

continua »

Altre notizie

Anche Shell cerca petrolio nel Novarese

Anche Shell cerca petrolio nel Novarese
Oltre 400 chilometri quadrati di terreno tra Piemonte e Lombardia, nelle province di Novara, Vercelli, Varese e Biella. Da Castelletto Ticino a Borgomanero, sino a Gattinara e Sizzano: è su questa larga porzione di Nord Italia - denominata nel suo complesso “Cascina Alberto” - che il colosso petrolifero Shell eserciterà nel prossimo futuro il permesso di ricerca di(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top