Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 21 febbraio 2018
 
 
Articolo di: venerdì, 10 novembre 2017, 3:31 p.

A Novara è ora della Fiera di Novembre

Le modifiche alla viabilità e alle linee di trasporto pubblico

NOVARA - Domani e domenica per tutto il giorno torna in città la tradizionale Fiera di Novembre, con centinaia di banchi che proporranno prodotti di tutti i tipi, dall'enogastronomia agli articoli per la casa, dall'abbigliamento all'artigianato in legno. 
Per l'occasione la viabilità e la sosta nell'area di svolgimento della manifestazione subiranno delle modifiche. 
E' vietata la circolazione e la sosta dei veicoli (pena la rimozione forzata) dalla mezzanotte dell’11 novembre alle 7 del 13 novembre in via Fratelli Rosselli (tra piazza Puccini fino a piazza Martiri), piazza Martiri, piazza Puccini, via Coccia, viale Turati, largo Costituente. La circolazione viabile lato sud sarà interrotta in largo Bellini all’intersezione con via Solaroli e dal lato nord sarà interrotta in largo Costituente all’altezza della Barriera Albertina. Si consigliano pertanto alcuni percorsi alternativi: i veicoli provenienti da via Marconi o via Costa e diretti verso la zona dell’ospedale “Maggiore” dovranno percorrere largo Don Minzoni, via Biglieri, corso Torino, via Rosmini, viale Roma, viale Verdi, largo Bellini.
I mezzi provenienti da nord e diretti verso la zona dell’ospedale “Maggiore” dovranno transitare in piazza Cavour verso baluardo Partigiani, baluardo La Marmora, baluardo d’Azeglio, largo Bellini, oppure piazza Cavour, baluardo Sella, via XX Settembre, largo Don Minzoni, via Biglieri, corso Torino, via Rosmini, viale Buonarroti, viale Roma, viale Verdi, largo Bellini.
I veicoli provenienti da Sud e diretti verso la zona Mercato–Stazione dovranno percorrere baluardo D´Azeglio, viale Buonarroti, via Biglieri, largo Don Minzoni, viale Dante oppure viale Curtatone, viale Ferrucci, viale Manzoni.

Il servizio di trasporto pubblico per l’11 e 12 novembre solo per le linee 1, 4, 6 e 8 subirà alcune variazioni di percorso. le Linee 1, 6 e 8 provenienti da Bicocca, Torrion Quartara e via Ancona, giunte all’incrocio di corso XXIII Marzo con viale Roma, devieranno in viale Ferrucci, largo San Quintino, baluardo La Marmora, largo San Lorenzo, via San Francesco d’Assisi – Stazione e quindi seguiranno il normale percorso. La linea 6 in direzione Torrion Quartara manterrà il percorso invariato. La linea 1 in direzione Bicocca, giunta in corso Garibaldi, svolterà in baluardo Partigiani verso baluardo La Marmora e corso XXIII Marzo e manterrà quindi il percorso invariato. La linea 8 in direzione di via Ancona e Lumellogno, giunta in corso Garibaldi, svolterà in baluardo Partigiani, baluardo La Marmora, baluardo D'Azeglio, viale Buonarroti, viale Roma e manterrà quindi il percorso invariato. Le linee 2 e 4, in direzione rispettivamente di San Rocco e Pernate, giunte in largo Don Minzoni, proseguiranno verso viale Dante, corso della Vittoria, via San Francesco d’Assisi e Stazione e manterranno quindi il percorso invariato. La linea 2 in direzione di via Chinotto e via Fara, giunta in baluardo Massimo d’Azeglio, all’intersezione con largo Bellini, proseguirà su baluardo Massimo d’Azeglio, viale Buonarroti, via Biglieri, via Andrea Costa e quindi manterrà il percorso invariato. La linea 4 in direzione di via Ancona non subirà cambiamenti di percorso. La Linea 5 in partenza da via dell'Artigianato, giunta in corso, Torino svolterà in via Rosmini, viale Roma, viale Verdi, largo Bellini, via Solaroli e seguirà quindi percorso invariato, mentre quella in direzione di via dell’Artigianato manterrà il percorso invariato.
Tutte le fermate esistenti sul percorso interessato dalla deviazione, se richieste, verranno effettuate. Saranno rese operative alcune fermate: la fermata in viale Ferrucci al civico 2 sostituirà quella in corso XXIII Marzo civico 1. Saranno istituite fermate in baluardo Massimo d’Azeglio (all’intersezione con largo Bellini), in viale Buonarotti ai civici 9 e 8/c, fermate scolastiche in viale Dante e due fermate provvisorie in via Rosmini con paline mobili posizionate rispettivamente ai civici 8/d e di fronte al civico 19 (uffici Aci).

Articolo di: venerdì, 10 novembre 2017, 3:31 p.

Dal Territorio

Volley la Igor conquista la Coppa Italia

Volley la Igor conquista la Coppa Italia
Grande Igor Volley a Bologna. Contro Conegliano conquista la Coppa Italia imponendosi per 3 a 1. Dopo la Supercoppa italiana arriva anche il secondo sigillo per le novaresi. Sul Corriere di Novara di lunedì 19 febbraio cronaca e commenti del trionfo azzurro.  Foto www.agilvolley.com 

continua »

Altre notizie

In auto con due chili di hashish suddivisi in 20 panetti: in manette un 32enne

In auto con due chili di hashish suddivisi in 20 panetti: in manette un 32enne
GATTICO, Lunedì a Gattico, nel Novarese, i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato M.O., cittadino marocchino residente nella zona del Verbano, classe 1986, già conosciuto dalle Forze dell’ordine. L’uomo è finito in manette per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Nel corso di uno dei quotidiani controlli alla(...)

continua »

Altre notizie

Nabucco al Teatro Coccia chiude il cartellone Opera e Balletto

Nabucco al Teatro Coccia chiude il cartellone Opera e Balletto
NOVARA - Ultimo appuntamento del cartellone Opera e Balletto per la stagione 2017/2018 del Teatro Coccia di Novara.  Venerdì 23 febbraio alle 20.30 e domenica 25 alle 16 andrà in scena "Nabucco" di Giuseppe Verdi, opera prodotta da Fondazione Teatro Coccia.   L’opera è diretta dal maestro Gianna Fratta (nella foto). Regia, scene, costumi e luci sono(...)

continua »

Altre notizie

Il territorio ribadisce il no a Shell

Il territorio ribadisce il no a Shell
«In questa fase solo “ascolto” del terreno, nessuna attività perforativa sul territorio; un contributo importante alla ricerca scientifica (possibili collaborazioni con Università); impatto ambientale pressoché nullo grazie a tecnologie all’avanguardia. E ancora: non più di 3-4 mesi, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni per(...)

continua »

Altre notizie

^ Top