Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 23 settembre 2017
 
 
Articolo di: mercoledì, 14 novembre 2012, 2:49 p.

A Locarno, convegno su “L’idrovia delle opportunità”

Confronto tra realtà coinvolte e settore del turismo

LOCARNO – Primo convegno di presentazione delle attività messe in campo dalla Provincia di Novara e dalla città di Locarno, martedì 13 novembre, in merito al progetto “Intrecci d’acqua”, finanziato nell’ambito del Programma Interreg Italia-Svizzera 2007-2013. 

Salone gremito da un pubblico legato al settore del turismo e stimolato dalle molteplici  opportunità che stanno emergendo. “Il nostro è lo start up di un progetto ben più ampio ma che pone forti basi di sviluppo su tutta l’area del Ticino e oltre - spiega il Vicepresidente della Provincia di Novara, Luca Bona - oggi finalmente mettiamo un altro tassello alla concretizzazione del  progetto conclusivo”.

Il programma del convegno ha previsto interventi da parte di rappresentanti delle istituzioni ed esperti che avranno il compito di raccontare il lavoro di questi ultimi anni per il ripristino dell’Idrovia Locarno-Milano-Venezia, un grande progetto che interessa 2 Nazioni, 4 Regioni, 12 Province e 171 comuni del Nord Italia e che rappresenta oggi un’opportunità turistica senza eguali al mondo.

Una storica via d’acqua quanto mai turisticamente molto attuale, in grado di collegare fisicamente Svizzera, Lago Maggiore, Regione Piemonte e Lombardia, ma anche di stimolare fondamentali progetti transnazionali sull’intera area del Ticino.

Il recente annuncio del Presidente della Regione Piemonte, Roberto Cota della disponibilità di fondi per il finanziamento di una conca di navigazione presso la diga di Porto della Torre a Varallo Pombia (ultima opera da realizzare sul territorio piemontese), è un ulteriore segnale della credibilità del progetto con i suoi risvolti in ambito di opportunità occupazionali e di riqualificazione paesaggistica, accorciando le distanze tra Locarno e Milano, in vista di EXPO 2015. 

L’incontro e stato moderato da Giuseppe Cortese, delegato della Regione Piemonte proprio alle iniziative per Expo 2015. Tra le cariche istituzionali presenti per i saluti iniziali, il sindaco della Città di Locarno, Carla Speziali e il Presidente dell’Ente Turistico Lago Maggiore, Aldo Merlini, il Vicepresidente e Assessore al Turismo della Provincia di Novara, Luca Bona, il Sindaco di Arona, Alberto Gusmeroli, e per la Regione Piemonte il Direttore del Settore Turismo, Maria Virginia Tiraboschi.

Ad aprire il convegno, un video estratto del documentario andato in onda il 3 novembre 2012 nell’ambito della trasmissione “Svizzera e dintorni”, per mettere in luce il valore storico e il crescente interesse turistico suscitato in questi anni della Via d’Acqua, dalle Cave di Candoglia alla Darsena di Milano. 

Aldo Torriani, Presidente dell’Associazione Locarno-Milano-Venezia, ha dato rilievo all’attività svolta in oltre cinquant’anni con un excursus storico sul ruolo dell’ente tra passato, presente e futuro.  

A seguire il Vice Presidente e Assessore al Turismo della Provincia di Novara, Luca Bona, ha presentato il progetto Intrecci sull’Acqua illustrandone l’attuale sviluppo sul territorio novarese e la sua concreta attuazione attraverso la realizzazione di un Centro di Documentazione territoriale prevista per l’anno prossimo ad Arona. L’intervento del Presidente Consorzio del Ticino per l’opera regolatrice del lago Maggiore e Presidente del Consorzio Est Ticino Villoresi, Alessandro Folli, ha chiarito il lavoro svolto dal Consorzio attraverso l’accordo di programma con la Regione Lombardia: 46 milioni di euro di opere programmate, e 23 progetti assegnati su 34 interventi complessivi. Folli ha inoltre sottolineato la dimensione transfrontaliera del fondo di Cooperazione 2007 - 2013 “Le opportunità non hanno confine” e la sorprendente superficie di  400o km di canali sulla quale il progetto sta generando i primi risultati con i conseguenti ritorni di immagine turistica. Doriana Bellani, direttore generale del Ticino per l’opera regolatrice del lago Maggiore, ha affrontato il tema centrale della navigabilità sulle acque del Ticino nel tratto tra Arona e Varallo Pombia portando come esempio i lavori realizzati per la Diga della Miorina e i progetti inerenti alla Conca di porto della Torre. Non sono mancate considerazioni sull’importanza della promozione turistica-culturale della via d’acqua per il territorio Locarnese e Lago Maggiore, raccontate dal Console Generale di Svizzera a Milano, Massimo Baggi, con un intervento dal titolo “il ruolo dell’acqua verso Expo 2015”. A conclusione del convegno il contributo del Segretario generale Federalberghi, Maurizio Baldini, con uno studio sulle opportunità dell’industria del Turismo in relazione al recupero della via d’acqua ad utilizzo turistico.

Monica Curino

Articolo di: mercoledì, 14 novembre 2012, 2:49 p.
Articoli correlati Stresa: tra le dieci località Vip (2) La Rocca Borromea e il legame con Arona in un video di 10 minuti (2) L'idrovia 'novarese' arriva a Bruxelles (2) Pannelli sulla "Terra tra i due laghi": presentazione a Nebbiuno venerdì (2) Palazzo Natta e Confindustria Piemonte insieme per l'idrovia (2) Osservatorio turistico provinciale (1) Ladri messi in fuga a Carpignano Sesia (1) Master prodotti agroalimentari: venerdì la consegna dei diplomi (1) “Culatello & Jazz”: evento unico per scoprire la Bassa Parmense (1) 600 ragazzi verso il Gmg nel segno della promozione del territorio (1) Al via la scuola estiva per i futuri manager del turismo locale (1) Con gli “Amazing Tours” turisti alla scoperta del territorio (1) Aprire un Bed&Breakfast (1) Il Vco nella rete regionale delle fattorie didattiche (1) I sentieri del Mergozzolo saranno ripristinati (1) Nuova edizione della guida “La terra tra i due laghi” (1) Nuovo ufficio Iat a Vicolungo (1) Fino a fine settembre collegamenti “turistici” sulle tratte di Vco Trasporti (1) Turismo nel Vco: 2011 anno da record (1) A Domodossola i produttori del territorio incontrano il pubblico (1) Estate, tempo di sagre (1) La Regione riabilita i gabbiotti off limits (1) Tornano le Giornate del Turismo organizzate da Geopress e Upo (1) La città di Arona alla svolta “green” (1) Il Distretto dei Laghi, Monti e Valli ad “Artigiano in Fiera” (1) Sold out per la 'prima' di "Naviga con noi" (1) Agroalimentare, sviluppo sostenibile, turismo e cultura: Piemonte e Lombardia insieme per l’Expo (1) Turismo novarese: avvio in chiaroscuro (1) Il Vco capofila nel progetto Interreg per la valorizzazione dell’architettura alpina (1) Dialetto vietato per i cartelli turistici (1) Verbania stringe un Patto di amicizia con Varenna (1) Piste agro-silvo-pastorali: nuova normativa nel Vco (1) Coldiretti: agriturismo e prodotti tipici per Pasqua (1) Il 14 e 15 ottobre a Torino la fiera “IoLavoro” (1) Ecco il nuovo sito dell'Atl della Provincia di Novara (1) Il Carroccio contro "un'Imu snaturata" con gazebo e manifestazioni (1) L'ira del presidente Sozzani a un comunicato del Pd (1) Tre giorni di festa per l'Ambulanza del Vergante (1) Promozione del Vergante con un cartello turistico in A26 (1) Anche Villa Campari nel caso Ruby (1) Presentato il film "Even 1943" (1) La Lega Nord contro il centro culturale islamico di Castelletto Ticino (1) Carroccio provinciale agli Stati generali sabato 17 a Novara (1) In arrivo i fondi per il porto d'interscambio dell'idrovia a Arona (1) L'assessore Bona intervenuto a Bruxelles per parlare dell'idrovia (1) Il grande Cinema si ferma a Locarno (1) Flussi turistici stabili in provincia di Novara (1) Nuova sede per il Carroccio, sezione di Arona-Vergante (1) Stresa, le Settimane fanno 50 (1) Santa Caterina del Sasso: attracco pericoloso per i motoscafisti (1) Bona e il futuro delle Atl (1) Sfratto alle piste da sci al Mottarone (1) Angera e Arona sempre più vicine (1) La Provincia di Novara premiata con la Conca di Leonardo (1) Castello e Palazzo Dal Pozzo, tra storia e modernissima realtà alberghiera (1) Turismo nel Novarese nel 2010: +11% (1) Funzionario ‘infedele’ del Parco del Ticino: gli ammanchi scoperti ad agosto (1) Arona: la riaperta Rocca Borromea al centro di grandi eventi per la settimana della Cultura (1) Festival Giordano, tra note e bel canto (1) Furto con inseguimento ad Arona (1) Scontro yacht e imbarcazione a Belgirate: muore una trentenne russa (1) Arona, finalmente sosta gratuita al Metropark (1) A Verbania nuovo regolamento per l’utilizzo del demanio lacuale (1) Minicorso Bed & Breakfast (1)

Tags: idrovia, locarno, luca bona, lago maggiore, turismo

Dal Territorio

Spezia -Novara 1-0

Spezia -Novara  1-0
Trasferta negativa in terra ligure per il Novara che perde di misura a La Spezia. Decide un gol di Marilungo che sfrutta al meglio un calcio d'angolo. Il Novara presobil gol non riesce a rendersi pericoloso per tutto il primo tempo. Nella ripresa gli azzurri dimostrano più intraprendenza e creano un paio di palle gol senza però trovare la rete. Il risultato non cambia e per(...)

continua »

Altre notizie

Ryanair, rimborsi e assistenza voli cancellati: cosa c’è da sapere

Ryanair, rimborsi e assistenza voli cancellati: cosa c’è da sapere
Rimborso del prezzo del biglietto, riprotezione su un nuovo volo, ma anche assistenza e in alcuni casi indennizzo fino a 600 euro. Come ricorda Federconsumatori, sono alcune delle tutele previste per i passeggeri nei principali casi di disservizio (ovvero la cancellazione del volo), che interessano in questi giorni numerosissimi viaggiatori che dovevano o dovranno partire con Ryanair.(...)

continua »

Altre notizie

Domenica a Novara la prima “Pedalata Cicli storici”

Domenica a Novara la prima “Pedalata Cicli storici”
NOVARA - Si svolgerà domenica 24 settembre la prima edizione della  “Pedalata Cicli storici”  organizzata dalla Pro loco Novara con il patrocinio del Comune e dell’Agenzia turistica locale della Provincia di Novara. La pedalata prevede il ritrovo in piazza Gramsci alle 8, quindi la partenza alle 9.30 per Olengo, Terdobbiate, Cascina Barzè,(...)

continua »

Altre notizie

Riso, «indispensabile essere uniti»

Riso, «indispensabile essere uniti»
SAN PIETRO MOSEZZO - «Siamo in un mercato ormai globale. L’Italia non è l’unico Paese che produce riso, e nemmeno l’unico che produce buon riso. Per questo dobbiamo imparare a “venderci” meglio e a mantenere una filiera che negli anni ha sempre saputo distinguersi per unità: solo così usciremo dal guado legato alla nuova politica agricola(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top