Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 16 dicembre 2017
 
 
Articolo di: mercoledì, 21 dicembre 2011, 10:23 m.

“Salviamo le imprese per salvare l’Italia”

Confesercenti lancia l’allarme sulle ricadute del decreto Monti sugli esercizi di vicinato

NOVARA – “Salviamo le imprese per salvare l’Italia” è lo slogan lanciato da Confesercenti per richiamare l’attenzione sulle ricadute negative che il decreto del governo Monti, approvato venerdì scorso dalla Camera, avrà sul piccolo commercio. Il rischio è “che le nuove norme cancellino il tessuto commerciale degli esercizi di vicinato, già duramente compromesso”.  Confcommercio annota alcuni dati che evidenziano la scomparsa, negli ultimi sette anni, di 100mila imprese commerciali e di 300mila posti di lavoro. La nuova scure di provvedimenti (apertura degli esercizi commerciali 24 ore su 24, giorni festivi e domeniche comprese, e liberalizzazioni) si prevede che causerà nei prossimi cinque anni “l’uscita dal mercato di altre 80mila imprese con la perdita di altri 240mila posti di lavoro, città sempre più vuote e meno sicure”.

Il direttore di Confersercenti di Novara e Vco, Luigi Minicucci, riferisce delle forti preoccupazioni degli operatori di questo importante comparto. «Quando il precedente governo, nel luglio scorso, su sollecitazione dell’allora ministro per il Turismo Vittoria Brambilla, aveva decretato l’apertura degli esercizi commerciali nelle località turistiche e nelle città d’arte anche nei giorni festivi e di domenica , - spiega - Confesercenti aveva sollevato obiezioni ed evidenziato i problemi che ne sarebbero derivati. Inascoltati, abbiamo subito il provvedimento e oggi con il nuovo decreto vediamo che le norme sono addirittura peggiorate. Il decreto Monti, infatti, - aggiunge il dottor Minicucci - non distingue più le località turistiche e le città d’arte,  ma prevede tout court l’apertura continuata di tutti gli esercizi commerciali sulle 24 ore e abolisce le chiusure festive domeniche comprese. Nel ‘95 furono indetti dai ‘Radicali’ una quindicina di referendum su materie varie, quelli relativi al commercio, ossia il mantenimento degli orari negli esercizi commerciali e l’autorizzazione al commercio, furono approvati nell’ottica che le città potessero avere un minimo di coordinamento razionale dei servizi. Il calvario è iniziato nel ‘98 quando il ministro Bersani impose le 13 ore al giorno nelle città turistiche e d’arte. Da allora il mondo è cambiato, siamo in una guerra mondiale scatenata dalla finanza, stiamo vivendo una situazione di crisi, credo che i sacrifici vadano imposti a tutti, perchè sempre e solo il commercio deve pagare? Non viene minimamente considerato che le piccole medie imprese producono in Italia il 60% del Pil e rischiano di sparire. Alle vicende della Fiat sono tutti interessati, mentre questo comparto è completamente dimenticato. La grande distribuzione si è assicurata in questi anni il 70% del fatturato, possibile che questo restante 30% abbia tutte le colpe del mondo? A cascata da Bersani, a Berlusconi, fino a Monti la situazione per il piccolo commercio è via via peggiorata».

Mariateresa Ugazio

 

Vuoi saperne di più? Leggilo sul Corriere di Novara in edicola lunedì, giovedì e sabato 

Articolo di: mercoledì, 21 dicembre 2011, 10:23 m.
Articoli correlati Videopoker sempre nel mirino (2) Vetrina dell’Eccellenza Artigiana 2012 (1) Segnali di ripresa per l’intermodalità (1) I vantaggi della certificazione ambientale (1) Premio “Impresa: femminile singolare” (1) “Novara ha bisogno di novità e non di vecchie posizioni di piccolo potere” (1) Come sviluppare i contatti e trasformarli in business (1) Raccolte dall’Ascom 850 firme per risollevare il commercio in centro (1) “Sosteniamo il tuo lavoro”: seminario il 25 giugno alla Camera di Commercio (1) Luminarie (a cura del Comune), abeti, pista di ghiaccio e feste di via (1) L’Euromercato “approda” a Galliate (1) «Vogliamo chiarezza sul mercato coperto» (1) “Piazza Italia”, buona la prima (1) Il mercato di viale Dante “si duplica” (1) Decalogo anti-crisi del Pdl per il commercio (1) Giovani più preparati ad affrontare il mondo del lavoro (1) Venerdì 4 maggio la 10a Giornata dell’Economia: (1) CIBArti Expo 2012: le imprese novaresi alla fiera dei territori italiani (1) Ad agosto la Lega nei mercati per illustrare la nuova legge regionale sul commercio (1) La quarta edizione di Nebbiolo Grapes sarà sul lago Maggiore (1) “Equopertutti”: terza edizione all’insegna di una “giusta” colazione (1) Commercio a Trecate, arriva anche un Comitato (1) Nuovi divieti di circolazione per l’autotrasporto merci (1) Turismo novarese: avvio in chiaroscuro (1) “+ Export”: i nostri prodotti in Qatar, Cina e Russia con Confartigianato (1) Operai denunciati per commercio di prodotti falsi (1) Camion fermi per quattro giorni a gennaio (1) Presentazione a Novara per il primo festival del risotto italiano (1) Aperte le iscrizioni per la fiera Midest di Parigi (1) On line il nuovo servizio informativo della Camera di Commercio (1) Comitato per il commercio trecatese si parte da Pasqua e... (1) Dal borgomanerese all'Arabia Saudita (1) I nuovi mercati si conquistano insieme (1) Settimana novarese in Olanda (1) Il tessuto produttivo locale consolida la ripresa (1)

Tags: commercio, Confesercenti, Minicucci

Dal Territorio

Igor Volley, brutto esordio in Champions

Igor Volley, brutto esordio in Champions
TREVISO - Esordio amaro in Champions per la Igor Novara uscita sconfitta dal PalaVerde di Treviso in 4 set da una Imoco Conegliano che, in formato Europa, si è dimostrata nettamente superiore. Certo una bella mano gliel'ha data la squadra azzurra, in campo per tre set, quelli persi, giocati senza nerbo, con un atteggiamento totalmente non consono all’impegno, fallosa(...)

continua »

Altre notizie

Biotestamento: anche i senatori novaresi hanno votato a favore

Biotestamento: anche i senatori novaresi hanno votato a favore
Dopo uno stallo durato otto mesi e forti tensioni all'interno della maggioranza tra Pd e centristi, appelli di senatori a vita e sindaci di tutta Italia, il biotestamento incassa il via libera definitivo dell'aula di Palazzo Madama e diventa legge dello Stato. La legge che regola il fine vita è stata approvata con 180 sì, 71 contrari e sei astensioni. Hanno votato sì(...)

continua »

Altre notizie

Weekend sulle piste del Rosa

Weekend sulle piste del Rosa
MACUGNAGA -Per gli appassionati dello sci, impianti aperti ai piedi del Rosa. Con il weekend di Sant’Ambrogio e dell'Immacolata, si è dato il via alla stagione sciistica. Sole e condizioni ottimali per questo atteso ponte di vacanza sulla neve che ha favorito l’arrivo di molti turisti. Per il primo giorno l’apertura è stata limitata alla prima seggiovia: il tratto(...)

continua »

Altre notizie

Tutti gli appuntamenti del weekend

Tutti gli appuntamenti del weekend
SABATO 16 DICEMBRE NOVARA La stagione degli affetti La rassegna “La stagione degli affetti” del Civico Istituto Musicale Brera propone, nell’auditorium “Annalisa Torgano” di  viale Verdi 2 , il concerto “Da Bach: la letteratura per flauto”. Suonano al flauto Sara Ansaldi, Sofia Bevilacqua, Viviana Ferrari, Isabella, Mancin, Alessia Bellini,(...)

continua »

Altre notizie

^ Top