Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 21 febbraio 2017
 
 
Articolo di: giovedì, 12 gennaio 2017, 11:37 m.

“Tariffa puntuale” verso la sperimentazione

Partirà da Pernate la rilevazione dei dati

NOVARA - Partirà nella tarda primavera, preceduta da una specifica campagna di comunicazione e informazione, con il quartiere di Pernate, la rilevazione dei dati necessari per la sperimentazione dell’applicazione della “Tariffa puntuale” Tassa rifiuti.

L’iniziativa, congiuntamente promossa dagli assessorati alle Risorse economiche e Programmazione finanziaria e all’Ambiente, in concerto con l’azienda partecipata del Comune Assa e il Consorzio di Bacino Basso Novarese, era stata annunciata lo scorso settembre durante una riunione della competente V Commissione consiliare dall’assessore Silvana Moscatelli e quindi approvata nell’ambito della seduta di Giunta dello scorso 29 dicembre.

"Rispetto al problema della produzione dei rifiuti indifferenziati  – spiega l’assessore Moscatelli –  il progetto “Tariffa puntuale” costituisce una forma di pagamento diversa da quella attuale e si basa su un chiaro principio: chi meno inquina, meno paga. Questo genere di iniziativa, che può consentire una minor pressione fiscale e un miglioramento sul piano ecologico, semplificherebbe notevolmente il controllo dei sacchi e dei cassonetti, che verrebbero dotati di uno specifico codice di riferimento. In preparazione della sperimentazione, con il supporto dei tecnici dell’assessorato all’Ambiente, abbiamo incontrato sia i vertici di Assa, nella persona del presidente Giuseppe Antonio Policaro, sia anche i tecnici del Consorzio di Bacino Basso Novarese e il dirigente Francesco Ardizio per riuscire a identificare il miglior metodo per la raccolta predisporre quindi la sperimentazione, che ha lo scopo di un diretto coinvolgimento del cittadino, in modo da farlo risultare un soggetto ulteriormente attivo e molto più attento rispetto alla differenziazione dei rifiuti, oltre che l’obiettivo di tutelare l’immagine e il decoro della città".

Gli strumenti che saranno adottati per portare avanti il progetto saranno "sacchi e cassonetti. Al momento stiamo inoltre verificando le tempistiche di raccolta per condomini e abitazioni private. Se la fase di sperimentazione dovesse svolgersi con positivi riscontri, il metodo di raccolta e la conseguente “Tariffa puntuale”, come avevamo già a suo tempo annunciato, potranno essere uniformemente applicati sull’intero territorio cittadino indicativamente verso la metà 2018".

Articolo di: giovedì, 12 gennaio 2017, 11:37 m.

Dal Territorio

Il Novara Calcio ha trovato l’equilibrio

Il Novara Calcio ha trovato l’equilibrio
NOVARA - E adesso non parlate di play off. Anche se la classifica del Novara, ad oggi, direbbe il contrario, con tre punti di distanza da quel fatidico ottavo posto, attualmente occupato dall’Entella, e ben sei lunghezze di vantaggio sulla zona rischio. C’è ancora tanta strada da pedalare, come si dice in gergo ciclistico, e per gli uomini di Boscaglia(...)

continua »

Altre notizie

Accusato di aver preso a mazzate un conoscente: chiesti 6 anni

Accusato di aver preso a mazzate un conoscente: chiesti 6 anni
NOVARA, Sei anni di reclusione. E’ la condanna chiesta dal pm oggi pomeriggio, martedì 21 febbraio – in Tribunale a Novara – nei confronti di Mario Gjoni, uno dei tre albanesi (gli altri due, Piter e Mark Gjoni, zio e nipote tra loro, hanno patteggiato negli scorsi mesi) accusati dell’aggressione al connazionale Elton Shano, 37 anni, colpito a mazzate(...)

continua »

Altre notizie

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa
MOSTRE NOVARA Miserere mei Sino al 29 gennaio è visibile nel quadriportico del Duomo la mostra “Miserere mei. Immagini e visioni in terra gaudenziana”, iniziativa ideata e promossa dell’Ufficio dei Beni culturali della Diocesi di Novara con l’Atl, “Instagramersnovara”, in collaborazione con il Capitolo della Cattedrale novarese, Arcidiocesi(...)

continua »

Altre notizie

Anche Shell cerca petrolio nel Novarese

Anche Shell cerca petrolio nel Novarese
Oltre 400 chilometri quadrati di terreno tra Piemonte e Lombardia, nelle province di Novara, Vercelli, Varese e Biella. Da Castelletto Ticino a Borgomanero, sino a Gattinara e Sizzano: è su questa larga porzione di Nord Italia - denominata nel suo complesso “Cascina Alberto” - che il colosso petrolifero Shell eserciterà nel prossimo futuro il permesso di ricerca di(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top