Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 24 febbraio 2018
 
 
Articolo di: martedì, 21 febbraio 2017, 11:48 m.

“Industria 4.0”: l’Ain attiva uno sportello di consulenza gratuita per le imprese

Ravanelli: "Passo importante nella strategia di sostegno all’innovazione delle aziende novaresi"

NOVARA - L’Associazione Industriali di Novara rafforza i servizi a sostegno dell’innovazione aprendo uno sportello di consulenza gratuita dedicato a “Industria 4.0”, che servirà a orientare le imprese nel complesso panorama delle soluzioni tecnologiche che caratterizzeranno la fabbrica del futuro, svolgendo attività di informazione e formazione e aiutando le aziende ad attivare percorsi adeguati, soprattutto in riferimento alle misure di sostegno previste dal “Piano nazionale Industria 4.0 2017-2020” del Ministero dello Sviluppo economico. Lo “Sportello Industria 4.0” opererà in modo simile allo “Sportello Horizon 2020”, attivato nella primavera del 2014 e che ha già consentito ad alcune aziende associate di partecipare con successo ai relativi bandi europei, con quattro milioni di euro di contributi a fondo perduto erogati nel Novarese grazie al sostegno operativo garantito dall’Ain, esclusivamente tramite risorse interne e nell’ambito della quota associativa.
«Si tratta – commenta il presidente dell’Ain, Fabio Ravanelli – di un passo importante nella strategia di sostegno all’innovazione delle aziende novaresi in un contesto internazionale che vede l’Italia, secondo Paese manifatturiero d’Europa, giocare una partita da protagonista: il Piano nazionale prevede importanti incentivi alla ricerca e sviluppo e agli investimenti in tecnologie per la “fabbrica intelligente” e consentirà di fare un salto di qualità al nostro sistema produttivo che, per continuare a essere competitivo, deve mettere insieme, velocemente ed efficacemente, manifattura e digitale. La fabbrica del futuro è fatta di automazione e interconnessione delle produzioni, inserimento di robotica evoluta e collaborativa, nuove interazioni uomo-macchina, trattamento e analisi dei “Big Data”, relazione con i nuovi media, capacità di utilizzare le nuove soluzioni in termini di sensoristica, internet delle cose e internet dei dati, modellizzazione e stampa 3D. Diventa pertanto urgente, anche per le nostre imprese, confrontarsi con questo cambiamento, comprendere al meglio gli scenari e formarsi in modo adeguato prima di pianificare i propri investimenti».
«Le associazioni di Confindustria – aggiunge il direttore dell’Ain, Aureliano Curini – hanno un ruolo importante al riguardo, perché accanto alle misure previste dal Piano nazionale è stata creata una rete di “Digital Innovation Hub”, integrata strettamente con i “Competence Center” universitari, che è finalizzata ad accompagnare le aziende nel percorso di assimilazione delle tecnologie e della cultura di Industria 4.0. I Digital Innovation Hub lavorano all’interno del sistema confindustriale a favore dei territori di riferimento e in un’ottica di rete: lo scorso 23 gennaio è stato presentato a Torino il progetto per l’istituzione di quello piemontese che avrà un ambito di azione almeno regionale, con una struttura principale dotata di competenze specialistiche e una serie di “antenne” operative nelle associazioni territoriali. L’Ain si era già attivata nel 2016 per sensibilizzare le imprese su questi temi, organizzando insieme alla Camera di Commercio, il 2 dicembre scorso, un evento che aveva registrato grande affluenza e notevole interesse da parte delle aziende e delle istituzioni locali. Ora compiamo un ulteriore importantissimo step operativo; siamo certi che darà risultati concreti per sostenere lo sviluppo competitivo del Novarese».
Dal punto di vista pratico lo “sportello” dell’Ain fornirà assistenza su ricerca, innovazione e misure economiche di sostegno a Industria 4.0 in due fasi: un primo contatto operativo con l’azienda sarà assicurato dalle risorse interne delle Aree Ricerca e Innovazione e Finanza e Incentivi dell’Ain; in una seconda fase le esigenze emerse nella “fase 1” verranno approfondite attraverso il coinvolgimento di risorse specialistiche che consentiranno di esaminare nel dettaglio le necessità dell’azienda. L’Ain assicurerà anche il “presidio” tecnico e finanziario su tutte le attività dello sportello.
«Nelle ultime settimane – spiegano Giovanni Rossitti e Olivetta Federici, responsabili, rispettivamente, delle aree Ricerca e Innovazione e Finanza e Incentivi dell’Ain – diverse aziende hanno già richiesto assistenza al riguardo, ottenendo risposte che hanno coinvolto, in modo interdisciplinare, molteplici servizi dell’associazione. Con l’attivazione dello sportello sarà possibile dare un riscontro sempre più sistematico e articolato alle esigenze delle imprese su un tema che è fondamentale per il futuro di tutti i settori produttivi».

Gallery articolo
*clicca sulle immagini per ingrandire

Aureliano Curini OK.jpg

Articolo di: martedì, 21 febbraio 2017, 11:48 m.

Dal Territorio

Volley la Igor conquista la Coppa Italia

Volley la Igor conquista la Coppa Italia
Grande Igor Volley a Bologna. Contro Conegliano conquista la Coppa Italia imponendosi per 3 a 1. Dopo la Supercoppa italiana arriva anche il secondo sigillo per le novaresi. Sul Corriere di Novara di lunedì 19 febbraio cronaca e commenti del trionfo azzurro.  Foto www.agilvolley.com 

continua »

Altre notizie

Sigilli a un'autofficina abusiva a Novara

Sigilli a un'autofficina abusiva a Novara
NOVARA, Mercoledì 21 febbraio militari della Stazione Carabinieri Forestale di Oleggio e di Novara, coadiuvati da una pattuglia del Nucleo Radio Mobile di Novara, nel corso di ordinari controlli sul territorio in materia di gestione dei rifiuti prodotti dalle autofficine, hanno individuato, a Novara, un’officina per la riparazione dei veicoli che non risultava aver presentato la(...)

continua »

Altre notizie

Nabucco al Teatro Coccia chiude il cartellone Opera e Balletto

Nabucco al Teatro Coccia chiude il cartellone Opera e Balletto
NOVARA - Ultimo appuntamento del cartellone Opera e Balletto per la stagione 2017/2018 del Teatro Coccia di Novara.  Venerdì 23 febbraio alle 20.30 e domenica 25 alle 16 andrà in scena "Nabucco" di Giuseppe Verdi, opera prodotta da Fondazione Teatro Coccia.   L’opera è diretta dal maestro Gianna Fratta (nella foto). Regia, scene, costumi e luci sono(...)

continua »

Altre notizie

Il territorio ribadisce il no a Shell

Il territorio ribadisce il no a Shell
«In questa fase solo “ascolto” del terreno, nessuna attività perforativa sul territorio; un contributo importante alla ricerca scientifica (possibili collaborazioni con Università); impatto ambientale pressoché nullo grazie a tecnologie all’avanguardia. E ancora: non più di 3-4 mesi, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni per(...)

continua »

Altre notizie

^ Top