Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
giovedì, 27 luglio 2017
 
 
Articolo di: martedì, 04 ottobre 2016, 1:40 p.

“Exilium – Dal folle allo straniero", convegno e mostra

"Un momento di confronto in una società pervasa dalla paura liquida"

NOVARA - Si svolgerà in due giornate, l’8 e il 22 ottobre, al Centro congressi del “Novarello” di Granozzo con Monticello il convegno “Exilium – Dal folle allo straniero: per un’antropologia dell’esclusione”. Il simposio è organizzato dall’Ordine dei Medici e Odontoiatri di Novara, dall’Alsp, dall’associazione “Cristiana Casagrande” e da “Prisma”, con il supporto del Comune di Novara, Regione Piemonte, Asl No, Azienda ospedaliero-universitaria “Maggiore della Carità” e Fondazioni Bpn per il territorio e Comunità del Novarese.

Al convegno si aggiunge l’evento espositivo “Figure oltre la soglia. Sentieri che si perdono nella mente 2”, che si terrà nell’arengo del Broletto dall’8 (con inaugurazione alle 17.30) al 22 ottobre, visitabile da martedì a venerdì dalle 9 alle 12.30 e dalle 14 alle 19 e sabato e domenica dalle 10 alle 19.

"Da sempre –hanno commentato il sindaco Alessandro Canelli e l’assessore alle Politiche sociali Emilio Iodice alla conferenza stampa di presentazione dell'evento in Comune – l’impegno nell’azione e nell’opera di inclusione da parte del dottor Domenico Nano, Direttore del Dipartimento di Salute mentale dell’Asl No e direttore scientifico del convegno “Exilium”, è noto ai Novaresi. Conoscere la “diversità”, in tutte le sue sfaccettature, è il mezzo culturale con il quale affrontare le varie problematiche: il simposio consentirà di trarre importanti spunti di riflessione per un approccio sociale e personale al problema. Da parte nostra va anche un particolare plauso all’organizzazione della mostra “Figure oltre la soglia”: l’arte come forma terapeutica e come veicolo di dialogo del “diverso”, del folle con il mondo “normale” è un mezzo ormai da considerarsi collaudato per i pazienti che riscoprono se stessi in questa forma di espressione, dalla quale può trasparire – come molti artisti, da Van Gogh a Ligabue, ci hanno insegnato – l’assoluta genialità. Ci fa dunque piacere che la città possa condividere e conoscere questo genere di percorso dei pazienti del Dipartimento di salute mentale".

Il convegno “Exilium”, come spiega il dottor Nano, si propone "come momento di confronto interdisciplinare sulla dimensione dell’esilio, in un’epoca come l’attuale in cui la società fatica a riconoscersi, travolta da un processo di trasformazione anche etnica e pervasa da una “paura liquida”, una paura libera, disancorata, fluttuante e che, proprio per questo, fa sentire più profondi i suoi artigli. Con la possibilità, da una parte, del radicalizzarsi di meccanismi di scissione e proiezione di ciò che viene percepito come negativo e pericoloso, con un’esclusione che può diventare allora anche cancellazione della pietas e perdita del senso della comunità; ma con la speranza, dall’altra, del prevalere invece di soluzioni antropoculturali centrate sulla cura e sulla responsabilità e, come tali, sull’accoglimento del “diverso”".

La mostra ““Figure oltre la soglia” è a cura di Raul Capra: vi saranno esposte opere realizzate nell’Atelier del Dipartimento di Salute Mentale nell’ambito di un progetto terapeutico di inclusione, che ha visto la partecipazione di alcuni artisti (Corrado Bonomi, Andrea Pescio, Giovanni Sesia) "che – sottolinea ancora il dottor Nano - hanno condiviso mente e cuore, in un gioco creativo a quattro mani, all’interno di uno spazio arteterapeutico dove emozioni profonde, nascoste, indicibili ma al tempo stesso vitali possono emergere trasformandosi in immagini: anche grazie alla valenza salvifica dell’arte, arginare ed esorcizzare angosce e fantasmi, aprire nuove porte di accesso al mondo interiore e mantenere vivo il senso della propria esistenza".

v.s.

Articolo di: martedì, 04 ottobre 2016, 1:40 p.

Dal Territorio

Novara Calcio: dieci squilli per iniziare

Novara Calcio: dieci squilli per iniziare
GRANOZZO - Dieci squilli nella “prima” del nuovo Novara. Finisce 10-1 la riedizione della sfida con il San Mauro Torinese, ancora meglio dell’anno scorso quando gli uomini di Boscaglia vinsero per 7-0. Nonostante la stanchezza per i pesanti carichi di lavoro, gli azzurri hanno mostrato un buono spirito e tanta volontà, meritandosi gli applausi dei circa 600 tifosi(...)

continua »

Altre notizie

Centenarie novaresi in festa

Centenarie novaresi in festa
NOVARA - Sono due le donne novaresi che ieri hanno tagliato traguardi di vita importanti. Una è Annamaria Gregotti che ha festeggiato  i 104 anni. Nata a Nicorvo Lomellina (Pavia) in una famiglia di agricoltori, è vissuta qui fino a 18 anni, quando si è sposata con Piero Camussone (classe 1902, originario di Giovenzana). La coppia ha avuto due figli, Enrico e(...)

continua »

Altre notizie

Midsummer, grande jazz sul lago

Midsummer, grande jazz sul lago
Primo appuntamento oggi, martedì 18 luglio, nel parco di Villa La Palazzola, con Midsummer Jazz Concerts, dal 18 al 21 a Stresa, sabato 22 e domenica 23 luglio al Teatro “Il Maggiore" di Verbania. Ad aprire la rassegna jazz, giunta alla sesta edizione e inserita nel cartellone di Stresa Festival, sono il pianista spagnolo Chano Dominguez, Horacio Fumero al contrabbasso e David(...)

continua »

Altre notizie

Lunga Notte di Arona: massima sicurezza per accogliere 25mila persone

Lunga Notte di Arona: massima sicurezza per accogliere 25mila persone
ARONA - Massima sicurezza, ma senza censura al divertimento, per la Lunga Notte del weekend. A seguito dei recenti fatti di Torino sono aumentati i controlli in occasione di manifestazione con forte afflusso di persone. E la Lunga Notte non sarà da meno. «Già dall’anno scorso sono stati messi in atto protocolli di prevenzione in modo da far svolgere con(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top