Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 28 marzo 2017
 
 
Articolo di: giovedì, 16 gennaio 2014, 2:17 m.

“Affitto poltrona” per acconciatori ed estetisti

A Novara un nuovo modo di gestire l’attività

NOVARA – Si chiama “affitto di poltrona o di cabina” ed è una forma di contratto in base al quale un titolare di salone di acconciatura o di centro estetico concede in uso una parte dell’immobile nel quale viene esercitata la propria attività imprenditoriale, con le eventuali attrezzature pertinenti, ad un altro soggetto che, in veste di imprenditore in possesso dei requisiti professionali richiesti dalla legge, esercita la propria attività di impresa nei locali concessi in affitto. Una novità che deriva direttamente dal più recente contratto collettivo del settore che, da giovedì 16 gennaio, sarà attiva a anche a Novara.
La Giunta comunale, infatti, ha approvato una delibera che introduce nella nostra città, prima in Piemonte ed uno delle prime in Italia, questo nuovo ordinamento. La delibera, che rappresenta una significativa novità per un settore che a Novara conta più di 500 imprese con diverse migliaia di addetti, è stata presentata nel pomeriggio di mercoledì 15 gennaio dall’assessore al commercio e all’artigianato Sara Paladini, con la partecipazione delle organizzazioni di categoria.
«Questo provvedimento – ha spiegato l’assessore – è il frutto di una intensa collaborazione con le associazioni artigiane che hanno condiviso con noi una nuova riflessione, in particolare sulle prospettive di chi decide di intraprendere una nuova attività imprenditoriale nei settori del Benessere. È il caso di molti giovani che si affacciano su questo mercato ancora vivace, ma che si scontrano con i rilevanti investimenti iniziali ed i successivi costi fissi e di funzionamento che, insieme ai pesanti oneri fiscali e parafiscali, creano oggettivi ostacoli all’avvia e all’affermazione di nuove realtà imprenditoriali».
Con la delibera approvata questa mattina, sarà possibile a Novara questa specifica forma di “coworking”, dove soggetti già in possesso dei requisiti tecnico professionali per esercitare la professione di acconciatore o di estetista, si uniscono utilizzando spazi comuni.
« Si tratta – ha aggiunto Paladini – di uno strumento che favorisce in modo diretto le imprese e che aiuta anche a combattere il fenomeno del sommerso e dell’abusivismo che in questo settore è particolarmente rilevante».
Soddisfazione e ottimismo sono state espresse da Alessandro Scandella di Confartigianato e da Alessandro Valli di CNA, che hanno concordemente auspicato che questo meccanismo possa prendere piede, magari anche in altri settori merceologici sia sul fronte delle nuove imprese che su quello delle imprese in difficoltà che possono risollevarsi condividendo spazi e costi.
Bartolo Cuomo dell’Asl ha ribadito che la procedura prevista per l’utilizzo di questo nuovo modello contrattuale è molto semplice e agevola l’avvio delle nuove attività. «Un risultato positivo – ha concluso l’assessore Paladini – che ci auguriamo possa portare presto i suoi benefici, soprattutto per creare occasioni di lavoro per i giovani».

Valentina Sarmenghi

Articolo di: giovedì, 16 gennaio 2014, 2:17 m.

Dal Territorio

La Igor Volley butta via il secondo posto

La Igor Volley butta via il secondo posto
BUSTO ARSIZIO - L’Igor esce sconfitta per 3-1 senza giustificazioni dal PalaYamamay nell’ultimo turno di regular season, battuta nella serata in cui una vittoria sarebbe servita, visto il contemporaneo stop di Casalmaggiore a Montichiari, per passare sul filo di lana al secondo posto in classifica. Una squadra azzurra arruffona, frenetica e confusionaria come avevamo(...)

continua »

Altre notizie

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa

Gli appuntamenti a Novara e dintorni in questi giorni di festa
MOSTRE NOVARA Miserere mei Sino al 29 gennaio è visibile nel quadriportico del Duomo la mostra “Miserere mei. Immagini e visioni in terra gaudenziana”, iniziativa ideata e promossa dell’Ufficio dei Beni culturali della Diocesi di Novara con l’Atl, “Instagramersnovara”, in collaborazione con il Capitolo della Cattedrale novarese, Arcidiocesi(...)

continua »

Altre notizie

Successo di visitatori per le Giornate di Primavera del Fai

Successo di visitatori per le Giornate di Primavera del Fai
NOVARA - Ci mettono passione ed entusiasmo. E anche professionalità. Sono il valore aggiunto delle Giornate di Primavera: gli Apprendisti Ciceroni. Studenti di ogni ordine e grado che hanno accompagnato in visita per la due giorni di arte e cultura proposta sul territorio della delegazione Fai di Novara. Sabato 25 e domenica 26 marzo apertura di 29 beni tra la città (cinque nel(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top