Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
sabato, 24 giugno 2017
 
 
Articolo di: sabato, 05 novembre 2016, 12:19 p.

«Nessuno di noi lucra sulla Resistenza»

L’istituto storico querela un consigliere comunale trecatese per le sue dichiarazioni in consiglio

NOVARA - E’ finito a suon di querele il “caso” dell’uscita di Trecate dall’Istituto storico per la Resistenza e la storia contemporanea “Piero Fornara”. Dopo tre mesi dalla decisione dell’Amministrazione, è il presidente dell’Istituto, Paolo Cattaneo, ad annunciarlo. La scelta, «assunta all’unanimità da tutto il consiglio», non è - beninteso - riferita al fatto che il Comune abbia preferito abbandonare il Consorzio (formato da un’ottantina di soci, tra cui le due Province di Novara e del Vco e il Comune di Novara). «Siamo molto dispiaciuti che il Comune di Trecate abbia assunto una simile decisione, anche perché stiamo parlando di uno dei Comuni più importanti della provincia - ha detto Cattaneo nel corso della conferenza stampa convocata per l’occasione - Ma si tratta di una scelta del tutto legittima, di cui non possiamo che prendere atto con grande amarezza. Ho anche cercato dei contatti con il sindaco, per capire se ci fosse spazio per un eventuale ripensamento, ma non sono riuscito ad incontrarlo...».

Quello che all’Istituto proprio non è andato giù sono state le parole pronunciate in Consiglio comunale dal capogruppo del gruppo “Binatti Sindaco”, Enrico Oriolo. Ed è infatti nei suoi confronti che è scattata la querela. «Sono state fatte dichiarazioni secondo le quali i consiglieri del nostro Istituto avrebbero percepito nell’ultimo anno circa 100.000 euro per i progetti realizzati. Forse - dice Cattaneo - prima di parlare sarebbe opportuno documentarsi meglio, e lo dico senza polemica. Nessuno di noi, nè il presidente, nè i consiglieri, percepisce alcun emolumento: neppure un gettone di presenza. Lo stesso vale per chi si occupa della biblioteca, dell’archivio e per i revisori dei conti, che si prestano a titolo del tutto gratuito. Il nostro è un consorzio pubblico che vive delle quote dei soci (ogni Comune, ad esempio, versa una cifra proporzionale al numero di abitanti, da un minimo di 300 euro ad un massimo di 1.500) e dei contributi delle Fondazioni e della Crt, ma sempre mirati al sostegno di progetti specifici».

Laura Cavalli

Leggi di più sul Corriere di Novara di sabato 5 novembre 2016

 

Gallery articolo
*clicca sulle immagini per ingrandire

ist storico resistenza (1).JPG

Articolo di: sabato, 05 novembre 2016, 12:19 p.

Dal Territorio

Oggi il Bar del Baseball

Oggi il Bar del Baseball
Oggi sul canale You Tube IL BAR DEL BASEBALL NETTUNO e sul gruppo Facebook, andrà in onda la nona puntata de: IL BAR DEL BASEBALL - EXTRA INNING. Nell'improvvisato studio dello Steno Borghese, agli ordini del duo Gianluca Marcoccio e Massimo Ciamarra e del collaboratore del Bar, Emanuele Tinari sono intervenuti l'ex bandiera e manager del Nettuno, Ruggero Bagialemani e l'utility(...)

continua »

Altre notizie

Incendio sterpaglie a San Pietro Mosezzo

Incendio sterpaglie a San Pietro Mosezzo
SAN PIETRO MOSEZZO, I vigili del Fuoco di Novara sono intervenuti oggi venerdì 23 giugno in via Galvani, a San Pietro Mosezzo, nel Novarese, per un incendio che ha interessato alcune sterpaglie prossime a un fabbricato industriale. L’incendio è stato prontamente estinto, evitando che lo stesso si propagasse alle aree vicine. Mo.c.

continua »

Altre notizie

Week end ricco di eventi a Novara

Week end ricco di eventi a Novara
NOVARA – Weekend ricco di eventi a Novara. Alle 10 di domani, sabato 13 maggio, è in programma l’inaugurazione della Fiera Campionaria che rimarrà allestita in viale Kennedy fino al 21 maggio. Tante e interessanti come sempre le realtà presenti: ci sarà anche il Corriere di Novara con un suo stand e tanti eventi e incontri. Sempre domani il Lions(...)

continua »

Altre notizie

Laghi: quattro vele per l’alto Verbano e Orta

Laghi: quattro vele per l’alto Verbano e Orta
Novità per la “Guida blu”, che certifica il meglio dei mari e dei laghi italiani,  realizzata da Legambiente e Touring Club italiano. Quest’anno le località marine e lacustri sono state raggruppate in comprensori turistici, e non assegnando le tradizionali vele ai singoli comuni, perché «chi va in vacanza non si ferma al confine(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top