Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
mercoledì, 22 novembre 2017
 
 
Articolo di: sabato, 01 luglio 2017, 1:22 p.

«“I Prezzi pazzi” ci hanno aiutato, ma è solo da oggi che parte la vera sfida»

I negozianti del centro storico commentano l’avvio dei saldi estivi

NOVARA - Oggi, sabato 1 luglio, si aprono i saldi per la stagione estiva 2017. «Come tutti gli anni apriamo con poche aspettative di vendita  - commenta così, un po’ sotto tono,  Claudia Angelino, proprietaria del negozio di abbigliamento “Gang” in piazza Duomo  - la motivazione della sfiducia nei saldi è dovuta alla recente iniziativa “Prezzi Pazzi”, che anticipa a parere mio in maniera forse un po’ troppo brusca i saldi che dovrebbero essere, invece,  più graduali per garantire un guadagno più sicuro e che duri tutta la stagione», aggiunge Claudia Angelino. «Oggi non ci aspettiamo nulla di che anche perché i centri commerciali, ormai, sono sempre in “svendita” o mostrano grandi sconti, facendo diventare l’appuntamento dei saldi poco ambito e atteso. Una volta i saldi erano solo due volte l’anno, inverno ed estate, e si potevano davvero chiamare “saldi di fine stagione”; ora, non si capisce bene perché ci siano. La crisi, inoltre, da ormai dieci anni, non aiuta le vendite. Cerchiamo di adeguarci alla concorrenza delle grandi città come Milano e Torino dimenticandoci di essere una piccola realtà cittadina con le relative limitazioni che ciò comporta», chiude la negoziante.  Di parere opposto, invece, Silvia Vigone, commessa del negozio di abbigliamento  “Lei” in piazza Duomo. «L’iniziativa di “Prezzi Pazzi”  - dice - la trovo un’ottima proposta perché, di fatto, anticipa di poco l’inizio dei saldi. Infatti riguarda solo alcuni articoli, mentre da sabato (oggi, per chi legge,ndr) tutta la merce sarà scontata e si darà il via ai veri e propri saldi. Diamo la possibilità agli acquirenti di potersi guardare attorno e capire bene com’è la nostra merce dando così un incentivo in più per comprare». Sentiamo, ora, il parere di Federica Moscariello commessa del negozio di calzature “Via Maestra”, in corso Italia: «Sono contenta dell’iniziativa “Prezzi Pazzi” organizzata in occasione degli StreetGames perché  da un lato dà la possibilità a noi per vendere di più e dall’altro anche i clienti sono più  contenti. Insomma,  un bel modo per aprire in grande la stagione dei saldi», dice in accordo con la collega Silvia. I “Prezzi Pazzi” vengono ormai proposti da diversi anni a Novara e sembrano soddisfare la maggior parte dei commercianti. «Ormai in quasi tutte le regioni italiane si cerca di trovare il modo per andare incontro ai clienti  e anche il Piemonte si adegua», dice Ginetta Olla, proprietaria del negozio di biancheria intima e costumi da bagno “Vanity”, in corso Italia. E per la stagione? «Ci aspettiamo una buona stagione come sempre, tutti comprano di più i nostri prodotti quando fa caldo», afferma scherzosamente Ginetta, commerciante, appunto, anche di costumi da bagno. Per chiudere, infine, anche il negozio “Moda Bijoux”, in corso Italia, punto vendita di gioielli e accessori, dà la sua opinione riguardo a “Prezzi Pazzi”: «Sono stati poco pubblicizzati dalla città di Novara, noi abbiamo cercato di pubblicizzarli a modo nostro sui social, ma è una cosa di nicchia poiché solo i nostri clienti affezionati guardano con attenzione le nostre pagine web», dice Cristiana Baldini, proprietaria del negozio. «Per ora, però, non si è mosso niente di eccezionale – aggiunge la commerciante – aspettiamo i veri e propri saldi. C’è anche da dire che quello che vendo io non è una vera propria merce da saldi. La gente è molto più attratta dall’abbigliamento che dai singoli accessori», chiude Cristiana. Aspettiamo ora i prossimi giorni per vedere come i cittadini novaresi risponderanno a questi saldi 2017.
A cura di Clarissa Brusati in collaborazione  con Beatrice Forlini e Maria Teresa Gagliano 

Articolo di: sabato, 01 luglio 2017, 1:22 p.

Dal Territorio

Il Novara cede al Bari

Il Novara cede al Bari
NOVARA - BARI 1-2   NOVARA:  Montipò, Golubovic, Mantovani, Del Fabro, Dickmann,Moscati, Orlandi, Sciaudone (11’ st Chajia), Calderoni, Macheda (20’ st Maniero), Da Cruz (26’ st Di Mariano).  All.:  Corini.   BARI:  Micai, Anderson, Gyömbér, Tonucci, Fiamozzi, Petriccione, Basha (25’ st(...)

continua »

Altre notizie

Schianto alla rotonda del Cim

Schianto alla rotonda del Cim
NOVARA, Incidente stradale intorno alle 11 di oggi, mercoledì 22 novembre, alla rotonda del Cim, a Novara (foto Martignoni).  Per cause in fase di ricostruzione, un'auto e un camion sono entrati in collisione. Bilancio di un ferito, di cui, al momento, non si conoscono le condizioni.  Sul posto il personale del 118, la Polizia municipale e personale della(...)

continua »

Altre notizie

Don Camillo e Peppone? Sono a Galliate

Don Camillo e Peppone? Sono a Galliate
GALLIATE - Galliate come Brescello. Sta per arrivare a Galliate una “full immersion” nelle atmosfere di Don Camillo e Peppone. E’ in allestimento proprio in questi giorni, a cura della Pro loco, una mostra itinerante, a carattere antologico, all'insegna del "Mondo piccolo" con i personaggi che hanno reso immortale l’autore Giovannino Guareschi. La mostra(...)

continua »

Altre notizie

Chiude la discarica di Barengo, urge trovare un altro impianto

Chiude la discarica di Barengo, urge trovare un altro impianto
La discarica di Barengo chiuderà nel 2018, è l’unico impianto sul territorio del Novarese per lo smaltimento dei rifiuti indifferenziati e urge trovare un altro impianto dove conferire circa 58.000 tonnellate all’anno. Tre le soluzioni possibili. Il bando di gara si chiude con un vincitore oppure il progetto di un sopralzo. In alternativa prende piede(...)

continua »

Altre notizie

youkata - sidebar id 34
^ Top