Corriere di Novara

Periodico Indipendente delle Province di Novara e V.C.O.

Corriere di Novara
Fondato nel 1877 / In edicola il lunedì, giovedì e sabato

Il giornale di Oggi

Sfoglia abbonati
martedì, 26 settembre 2017

Linea ferroviaria Novara-Biella: “I numeri dell’utenza giustificano la riapertura delle fermate soppresse”

| Territorio “I numeri dell’utenza giustificano il ripristino delle fermate di Sillavengo, Casaleggio e Nibbia sulla linea ferroviaria Novara-Biella. Chiederemo all’Agenzia della mobilità piemontese che vengano ripristinate, in occasione della revisione del piano della viabilità regionale calendarizzato nei prossimi mesi”. A dare la notizia il presidente della Provincia di Novara, Matteo Besozzi, in occasione dell’incontro con i Comuni della Valsesia novarese, avvenuto venerdì scorso a Ghemme. All’incontro erano invitati i primi cittadini di Ghemme, Grignasco, Prato Sesia, Cavallirio, Romagnano, Sizzano, Fara, Briona, Carpignano, Sillavengo, Castellazzo. “E’ questo il momento giusto – ha proseguito Besozzi, raccogliendo lo spunto di alcuni sindaci – anche per spingere sulla riapertura della linea Novara-Varallo, il cui servizio passeggeri è sospeso dal 2014. Una linea ferroviaria che colleghi Novara con il Monte Rosa, oltre che per garantire un servizio importante ai cittadini, è indispensabile in chiave turistica. Per creare una direttrice turistica di straordinario richiamo sarebbe auspicabile che qualche corsa possa proseguire anche verso la Liguria, ripristinando un collegamento di cui ora il Piemonte orientale è del tutto privo”. All’incontro erano presenti anche il vice-presidente Giuseppe Cremona e i consiglieri Stefano Zanzola e Laura Noro. A tenere banco anche il tema della viabilità. Con un investimento stimato di 212milioni di euro e i lavori al via già nel 2019 la pedemontana rappresenta un’occasione di sviluppo importante, collegando Biella con l’A26 all’altezza del casello di Ghemme-Romagnano. “E’ in questa fase, dove si stanno definendo i dettagli dell’aggiornamento progettuale – spiega il presidente della Provincia di Novara, Matteo Besozzi - che l’attenzione deve essere massima. Il territorio chiede a gran voce il miglioramento della viabilità secondaria e soprattutto il completamento della tangenziale di Romagnano Sesia, ferma da anni per un contenzioso e per la mancanza di risorse che ora sono nuovamente disponibili che ci consentiranno di riaprire l’affidamento dell’opera. Il 4 ottobre è programmato un incontro con Anas in cui congiuntamente ai Comuni faremo valere le richieste collaterali al progetto”. 

Torna l’Ottobre Rosa per sensibilizzare sul tumore al seno

| Generale NOVARA, E’ tutto pronto per l’edizione 2017 dell’Ottobre Rosa targato Lilt Novara. Un’occasione per sensibilizzare sul tema del tumore al seno, spingendo le donne a controlli preventivi e invitando la comunità a conoscere il volontariato Lilt. La kermesse prederà il via sabato 30 settembre. La nuova edizione è stata presentata in Comune. A illustrarne i dettagli, la vicepresidente Lilt, Federica Ferrari (che ha portato i saluti della presidente Giuseppina Gambaro), il segretario provinciale Davide Occhipinti, il sindaco Alessandro Canelli e gli assessori Valentina Graziosi e Federica Borreani. Con loro anche i rappresentanti di realtà che collaborano alla manifestazione, come Confartigianato Imprese Piemonte Orientale. La kermesse si aprirà sabato con la parata delle oltre cento ballerine che, da anni, accompagnano l’inaugurazione. Lilt con il Comune e Confartigianato, con il patrocinio di ospedale, Ordine provinciale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri e con il sostegno della Novara Soccorso, promuove quindi “Lilt for Women –Campagna Nastro Rosa”. «I numeri straordinari dello scorso anno, con oltre 500 visite senologiche gratuite tra Novara, Oleggio Castello e Romentino – commentano dalla Lilt – ci spingono a continuare con entusiasmo. Il successo dell’Ottobre Rosa nasce anche dalla rete di collaborazioni che ogni anno è in crescita e che coinvolge, sempre più, la città e il territorio. Quest’anno rinnoviamo la sinergia con le tre scuole di danza che organizzano, con noi, l’inaugurazione, e anche quella con Confartigianato, che, durante tutto l’anno, ha anche proposto iniziative “ad hoc” a sostegno di Lilt come gli “800 Km di solidarietà” per l’acquisto del sistema “scalp cooling” che riduce fino al 70% la caduta dei capelli nelle donne sottoposte a chemioterapia». «Da parte dell’Amministrazione – ha detto Canelli – un grazie alla Lilt per il suo impegno e il servizio nell’opera di sostegno alla ricerca scientifica per sconfiggere il cancro. In secondo luogo, come sindaco, ritengo importantissimo il fatto che la città si possa avvalere di iniziative di prevenzione, informazione e sensibilizzazione rispetto a un tema di interesse collettivo». L’apertura dell’Ottobre Rosa sarà sabato alle 18 in piazza delle Erbe. Da lì partirà la “parata rosa” per le vie del centro. Lo speciale corteo organizzato dalle insegnanti delle scuole di danza Danza Viva, Città della Danza e Centro Danza Buscaglia e dalle loro allieve sarà guidato quest’anno da una novità: la Dirty Dirty Dixie Jazz Band. Alle 19.30 il colorato carrozzone approderà al Castello per un momento conviviale. Qui, alle 20.45, lo spettacolo “Il Castello che danza” con la direzione artistica di Chiara Bonelli, Sabrina Paoletti e Donatella Vaccaro e la partecipazione di oltre cento allievi delle scuole di danza che già si occupano della parata pomeridiana. Con loro la cantante Cristina Pagliarin e i ballerini Valerie Ferazzino e Alessandro Bonavita. Quest’anno spazio anche al gusto. Alcuni bar e ristoranti hanno aderito alla campagna con l’iniziativa “Piatto rosa”. Ogni locale che ha scelto di partecipare, prevedrà per tutto il mese di ottobre, nel proprio menu, un “Piatto Rosa”. Per ogni “Piatto Rosa” acquistato, un euro sarà devoluto a Lilt. Sabato 28 ottobre sarà il momento delle visite senologiche gratuite in piazza Duomo a Novara. Sotto al tendone offerto dalla Novara Soccorso un’equipe di medici sarà a disposizione dalle 10 sino alle 18.30. Moc.

Crac Phonemedia: ancora un rinvio per verificare le condizioni di salute di uno degli imputati

| Cronaca NOVARA, Ancora nulla di fatto, questa mattina in Tribunale a Novara, al processo per la vicenda del crac Phonemedia. Una storia giudiziaria che, conclusa la preliminare con il patteggiamento di una pena a 3 anni per Fabrizio Cazzago, novarese fondatore del gruppo specializzato come call center (con sedi in tutta Italia, da Novara a Biella, passando per Ivrea), vede ora alla sbarra, dopo il rinvio a giudizio, cinque persone. Si tratta di Antonangelo Liori, ex direttore dell’Unione Sarda e gestore di call center, 52 anni, Claudio Marcello Massa, commercialista cagliaritano, uno dei responsabili del gruppo Omega, società che aveva acquistato da Raf la gestione di Phonemedia, 68 anni, Giuseppe Belletti (47 anni), Alessandro Delle Cese, di 54 e Patrizio Pollini di 49, sindaci della società fallita. Dopo un primo rinvio a maggio scorso, per l’impedimento, dovuto a una situazione precaria di salute, di uno degli imputati, ossia Marcello Massa, anche oggi c’è stato un primo rinvio al 17 ottobre, quando si saprà l’esito di una perizia medica chiesta dal Tribunale di Nuoro, per capire se l’imputato è concretamente impossibilitato a partecipare alle udienze. L’avvio del processo vero e proprio, coi primi testi, a gennaio 2018. mo.c.

Al Tennis Club Piazzano la finale del Campionato Italiano U12 maschile

| Sport NOVARA - Il Tennis Club Piazzano ospiterà la finale del Campionato Italiano a Squadre, Categoria Under 12 maschile, che si disputerà presso i campi di via Patti a Novara da venerdì 29 settembre a domenica 1° ottobre.  Con il patrocinio del Comune di Novara e del Coni Provinciale, il Circolo novarese ha quindi l’onore di organizzare uno degli eventi più importanti del panorama tennistico giovanile italiano, riunendo sotto la Cupola le otto migliori squadre del territorio nazionale qualificatesi dopo le fasi intermedie e che si giocheranno il titolo nazionale di categoria.  Le squadre partecipanti sono: TC Padova, TC Catania, TC Saluzzo Cn, TC Circolo delle Stampa Torino, TC Villa Carpena Forlì, TC Porto S.Giorgio Ap, TC Junior Tennis Palocco Roma, TC Caserta. Il programma prevede per giovedì alle 19 il sorteggio del tabellone; venerdì alle 10 l'inizio delle gare e alle 18,30 l'aperitivo al Club; sabato dalle 10 le semifinali e domenica dalle 10 le finali; a seguire nel pomeriggio le premiazioni. La formula prevede un tabellone ad eliminazione diretta con incontri sulla base di due singolari ed un doppio e match al meglio dei 3 set. v.s.

Industria manifatturiera novarese: metalmeccanico e chimica-gomma-plastica guidano la crescita

| Generale NOVARA - Continua il trend di crescita dell'industria manifatturiera novarese che tra aprile e giugno 2017 evidenzia, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, un aumento sia della produzione (+1,9%) , sia del fatturato (+2,4%). A trainare il risultato positivo sono ancora il settore metalmeccanico (+6,7%) e la chimica-gomma-plastica (+6%). Pressoché stabile l’alimentare, mentre il tessile-abbigliamento evidenzia un calo produttivo del -5,7%. I dati emersi dalla 183a “Indagine congiunturale sull’industria manifatturiera” vedono inoltre Novara posizionarsi al quinto posto nella classifica delle performance provinciali piemontesi guidata da Torino (+4,8%), con risultati positivi per i restanti territori e una media regionale pari al +3,2%.  L’indagine ha coinvolto nel Novarese 166 imprese, per un totale di oltre 8.100 addetti ed un fatturato superiore ai 2,6 miliardi di euro. «I trend della produzione industriale e del fatturato si confermano positivi, seppur con risultati meno vivaci di quelli particolarmente favorevoli registrati in apertura d’anno – commenta Maurizio Comoli, presidente della Camera di Commercio di Novara – I dati complessivi risentono della doppia velocità a cui viaggiano i diversi comparti di attività economica, con in testa metalmeccanico e chimica-gomma-plastica, che evidenziano ritmi di crescita convincenti, mentre sistema moda e alimentare accusano rallentamenti e frenate. In questa fase è importante evitare che la prudenza con cui gli imprenditori guardano al futuro possa bloccarne gli investimenti, soprattutto in settori strategici e più che mai attuali, come quello della digitalizzazione: a questo proposito mercoledì 27 (domani, ndr) è in programma presso l’Ente camerale un incontro dedicato alle opportunità di finanziamento del Piano Industria 4.0, che grazie alla presenza dei funzionari di Ministero dello Sviluppo Economico ed Agenzia delle Entrate consentirà di conoscere nel dettaglio le singole misure a disposizione delle imprese piemontesi». v.s. Leggi di più sul Corriere di Novara in edicola giovedì 28 novembre 

Edilizia scolastica: 300mila euro per i bagni fuori uso del Mossotti

| Generale NOVARA, Completati i lavori per l’impianto fotovoltaico, al Mossotti è in arrivo un’altra importante novità: i servizi igienici della scuola, sullo stato dei quali aveva puntato il dito la dirigente scolastica Rossella Fossati, verranno rifatti. “Già trovati i fondi e già affidato lo studio”. A darne conferma Milù Allegra, consigliera provinciale delegata all’istruzione e all’edilizia scolastica. “Stiamo facendo la ricognizione dei mutui, cioè andremo a chiudere i mutui aperti dove ci sono soldi inutilizzati; ad ora abbiamo recuperato 300mila euro in più e questi soldi verranno utilizzati esclusivamente per i bagni del Mossotti che aspettano da anni una ristrutturazione e che al momento rappresentano l’assoluta priorità tra gli interventi di edilizia scolastica”. La Provincia aveva atteso nell’intervenire: “Su questo intervento abbiamo un progetto fermo in Regione, tramite un bando, già approvato, che risale al 2015 e siamo in lista d’attesa. Ma non possiamo aspettare oltre – conferma Allegra - Nelle more dell’attesa dell’arrivo di questi fondi abbiamo deciso di procedere comunque sui bagni del Mossotti. Abbiamo già affidato lo studio, stiamo aspettando che ci sia il progetto concreto”. Mo.c.

Unità fototerapica intitolata allo scienziato Sciascia

| Novara Provincia GALLIATE - Da gennaio ha presso avvio, presso la sede di Galliate dell’azienda ospedaliero-universitaria ‘Maggiore della Carità’ di Novara, l’attività della nuova Struttura Semplice di Dermatologia e Venereologia, diretta dal dottor Giorgio Delrosso, all’interno della Scdu Dermatologia diretta dalla professoressa Paola Savoia: in particolare, vengono erogate le prestazioni di fototerapia, terapia fotodinamica, capillaroscopia, ambulatorio per accettazione e controllo casi da trattare e trattati (in follow up) con fototerapia e terapia fotodinamica, dermochirurgia ambulatoriale, medicazioni dermochirurgiche, ambulatorio generale: per ora con accessi limitati e prenotazione non Cup, visite urgenti, consulenze interdivisionali. Sabato mattina, l’Unità fototerapica è stata intitolata ad Antonino Sciascia, il primo a scoprire l’attività terapeutica dei raggi Uva già nel 1892. «Quando Sciascia annunciò la sua scoperta – spiega il dottor Delrosso -  nessuno nel mondo accademico italiano prese sul serio la sua comunicazione. Circa dieci anni dopo, un medico danese, Niels Ryeberg Finsen, si vide attribuire nel 1903 il premio Nobel per la Medicina, per la medesima scoperta fatta da Sciascia in precedenza. Finsen era presente, da semplice uditore e iscritto, al convegno di Roma, ove Sciascia aveva presentato le sue scoperte; in seguito confermò la sua ammirazione per  Sciascia, identificandolo come il creatore della fototerapia».«Ho pensato – aggiunge Delrosso – che una simile figura di scienziato e medico, privato del premio Nobel, meritasse l’intitolazione dell’Unità fototerapica dell’Aou. La data del 1° aprile, riportata sulla targa, fa riferimento all’anniversario della presentazione dei miei due libri (il primo, edito nel 2015, ha titolo “Capillaroscopia Dermatologica”), durante la quale si è sancito un simbolico gemellaggio culturale Novara-Canicattì (città natale di Sciascia)».La targa è stata offerta dall’associazione “Numero 79” di Galliate, presieduta da Vincenzo Colombo, che era presente alla cerimonia. A scoprirla ci ha invece pensato Benedetta Sereno Clerici, presidente dell’associazione per disabili “Noi come voi” con cui il dottor Delrosso collabora da tempo.l.c.

All’Anas 160 km di strade provinciali

| Territorio BORGOMANERO - Oltre centosessanta chilometri di strade provinciali, di cui 49 riferiti alla SP 229 del Lago d’Orta, 18 della SP 142 del Biellese tra Romagnano Sesia e Arona e 42 della SP 299 della Valsesia sono in procinto di essere cedute all’Anas. Lo ha riferito il Presidente della Provincia di Novara Matteo Besozzi nel corso di un incontro tenutosi giovedì della scorsa settimana a Palazzo Tornielli con i sindaci e gli amministratori dei Comuni di Borgomanero, Gattico, Veruno, Bogogno, Suno, Cressa, Fontaneto, Cureggio, Briga, Boca, Maggiora, Gargallo, Soriso, Cavaglio, Cavaglietto, Vaprio, Barengo e Momo. «Speriamo – hanno detto all’unisono diversi amministratori locali – che il passaggio avvenga al più presto così da garantire a queste arterie la necessaria manutenzione».  «La maggior parte delle strade provinciali – ha fatto rilevare l’ex parlamentare borgomanerese Giuseppe Cerutti – nonostante rivestano un’importanza strategica si trovano in condizioni molto precarie se non addirittura pericolose». «Con le scarse risorse a disposizione  - ha risposto Besozzi –  stiamo effettuando alcune asfaltature a Fontaneto e ad Invorio e procedendo con interventi di rifacimento della segnaletica e delle barriere. Con il Comune di Borgomanero abbiamo trovato sinergie efficaci per poter effettuare la manutenzione delle rotonde verso Gattico e verso la frazione San Marco grazie all’intervento di un privato. Ora stiamo lavorando per trovare una soluzione per migliorare anche quella della Meda alla periferia sud della città».   Carlo Panizza Leggi di più sul Corriere di Novara in edicola

Cerca di rubare un’auto: 22enne in manette

| Cronaca CASTELLETTO TICINO, In manette per tentato furto di un’auto. Protagonista un 22enne italiano, già conosciuto dalle Forze dell’Ordine, che ha cercato di rubare un’auto nella zona di Castelletto Ticino, nel Novarese. L’episodio durante la notte del 24 settembre. A trarre in arresto il giovane, i Carabinieri dell’aliquota radiomobile della Compagnia di Arona. L’uomo, V.L., è stato sorpreso dai militari che stavano svolgendo servizio di pattuglia mentre cercava di mettere in moto una Fiat Punto parcheggiata via Primo Maggio, sulla quale era riuscito a salire a bordo dopo aver infranto il vetro della portiera anteriore. Nell’occasione i Carabinieri hanno accertato che il fermato aveva poco prima tentato di forzare con un cacciavite anche la portiera anteriore di un’altra auto posteggiata nelle vicinanze, senza tuttavia riuscire ad accedere all’interno del mezzo. L’arresto è stato convalidato nella giornata odierna in Tribunale a Novara. Mo.c.

«Suo figlio è in carcere. Servono 2.500 euro»

| Cronaca NOVARA - «Suo figlio è in prigione a Roma perché ha avuto un incidente in auto ed era senza assicurazione. Per non fargli trascorrere la notte in cella servono subito 2.500 euro». Questo il tenore della telefonata che mercoledì scorso ha ricevuto una signora novarese ultraottantenne, sul suo telefono di casa. «Appena ho sentito queste parole mi sono seriamente preoccupata, anche perché mio figlio era andato davvero a Roma quella mattina. Però, passata la sorpresa del momento, riflettendo mentre parlavo, mi è sembrata subito un po’ strana questa storia, visto che solitamente mio figlio quando deve andare a Roma o prende il treno oppure viaggia in aereo. Ho così controbattuto all’interlocutore esprimendo questa perplessità. Ma dall’altro capo del telefono quell’uomo mi ha risposto che “evidentemente avrà affittato un’auto. Io sono un avvocato, qui con me c’è il maresciallo ora le faccio telefonare”. La signora però ha capito che qualcosa non andava e non è si è fatta ingannare.  Clarissa Brusati Leggi di più sul Corriere di Novara in edicola
22-06-2016
| Il rapinatore dell' MD
17-06-2016
| Bullismo: tre misure cautelari nei confronti di tre ventenni 
06-06-2016
| Rave party Granozzo
28-05-2016
| My Sweet Moon Dena 2016
26-05-2016
| Azzurro Valzer trailer
Vai alla sezione Fotogallery completa » Guarda tutti i video »
Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter
^ Top
"POPUP"